In Evidenza Reggio Calabria Spettacoli

AL VIA LA 30^ EDIZIONE DEL FESTIVAL DELLA NUOVA CANZONE CALABRESE

Si svolgerà Venerdì 30 Giugno con inizio alle ore 21.00 nell’ incantevole cornice dell’Arena dello Stretto sul lungomare di Reggio Calabria, la 30^ edizione del “Festival della Nuova Canzone Calabrese“. Una manifestazione unica nel suo genere ideata e diretta da Mario Scarcella che ne ha fatto un progetto culturale ed artistico con lo scopo di recuperare il dialetto calabrese conservandolo nella sua storia e nelle sue sembianze originali, rendendolo comprensibile e piacevole valorizzando allo stesso tempo i numerosi talenti, espressione della nostra terra, autori ed artisti, spesso sconosciuti ma di grande valore.                           L’edizione del trentennale, inserita nel cartellone dell’estate reggina, prevede un programma molto ricco e sarà dedicata a Totò Rodà, uno dei cantanti più rappresentativi del passato.

Ad esibirsi numerosi cantanti che interpreteranno le canzoni più belle e significative delle precedenti edizioni del Festival: Nino Labate, Mimmo Fedele, Pino Caruso, Marinella Rodà, Salvatore Brigandì, Micu Contartese, Antonella Laganà, Franco Zumbo, Maria Teresa Cortese, Claudio Mansueto. Un tuffo nel passato con le canzoni che hanno fatto la storia di questo festival.

Ad arricchire la manifestazione tanti ospiti: i Kalavrìa, Misefari e Battaglia, Enzo Laface, Otello Profazio. La kermesse, condotta da Consolato Malara, vedrà anche la consegna della “Penna d’oro 2017” per l’arte, cultura, sport, spettacolo, giornalismo e sociale riservata a personaggi della nostra terra che a vario titolo contribuiscono alla crescita socio-culturale. Quest’anno la “Penna d’oro” viene conferita alla memoria del giornalista Tonio Licordari, a Francesco Chindemi, giornalista – direttore RTV, a Consolato Malara giornalista – presentatore, a Giovanna Severino musicista, al duo Misefari e Battaglia per i trent’anni della loro carriera, a Otello Profazio sempre presente al Festival, a Graziano Tomarchio produttore televisivo, a Biagio De Marco, chef pluripremiato.