Attualità Cultura Province Reggio Calabria

Polizia di Stato: la Polizia Ferroviaria di Villa San Giovanni ha deferito in stato di libertà un cittadino italiano per i reati di possesso ingiustificato di arnesi da scasso e porto di oggetti atti ad offendere

 

 

Proseguono, senza sosta, i controlli ai convogli ferroviari ad opera della Polizia di Stato. Il Dirigente del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Calabria, con sede a Reggio Calabria, in sintonia con il Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, ha ulteriormente rafforzato tutti i dispositivi di controllo presso gli scali ferroviari di competenza ed a bordo di numerosi treni in transito nella regione. Grazie alla capillare attività di controllo del territorio svolta dagli Agenti della Sezione di Polizia Ferroviaria di Villa San Giovanni nell’ambito dei servizi predisposti a bordo dei treni provenienti dal Nord Italia, lo scorso 10 settembre, gli operatori, coadiuvati dal loro Comandante, hanno proceduto all’identificazione di un 29enne, di nazionalità italiana, giunto presso la stazione di Villa San Giovanni a bordo di un treno Intercity.

L’atteggiamento nervoso e piuttosto insofferente del viaggiatore, ha portato gli Agenti ad effettuare un più accurato controllo applicando, come da procedura, tutti i dispositivi di sicurezza del caso.

Sottoposto ad una scrupolosa perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di una carabina di precisione con relativa ottica da puntamento, sei coltelli a serramanico ed altri arnesi atti allo scasso. Ben occultati all’interno dei bagagli del passeggero, inoltre, sono stati rinvenuti 14 semi di “Cannabis” ed un bilancino di precisione, perfettamente funzionante. Pertanto, l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso e porto di oggetti atti ad offendere, mentre tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro.