Mer. Nov 30th, 2022

Apollo School 2022, premiati al “Cilea” i vincitori del contest artistico letterario

premio apollo - versace

Condividi

premio apollo cilea

Città metropolitana e Comune di Reggio Calabria presenti questa mattina al Teatro “Francesco Cilea” in occasione dell’appuntamento conclusivo del progetto “Apollo School 2022” firmato dall’Associazione “Nuovi Orizzonti” presieduta da Natalia Spanò.

Il Sindaco metropolitano f.f. Carmelo Versace e l’assessora comunale alla Cultura, Irene Calabrò, hanno consegnato alcuni premi, delle sezioni Junior e Young, ai vincitori del contest artistico letterario che ha messo in palio, tra le altre cose, borse di studio e materiale didattico per la scuola.

Il Premio artistico letterario Apollo School rappresenta un’eccellenza per questo territorio, ha affermato Versace, “perché ha il merito di guardare avanti, di proiettarsi con entusiasmo verso il futuro, insegnando ai nostri giovani l’importanza di ampliare e arricchire costantemente il proprio bagaglio di conoscenze e competenze.

E la speranza è che proprio attraverso questi percorsi che fanno del protagonismo e della promozione culturale i principali strumenti educativi, sia possibile convincere le giovani generazioni che è possibile costruire qui, in questa terra, un futuro ed una prospettiva di vita credibile e gratificante.

Una grande gioia dunque ha poi rimarcato l’inquilino di Palazzo “Alvaro” ed un orgoglio particolare poter testimoniare la presenza e la partecipazione della Città metropolitana all’atto conclusivo di questo progetto che oggi ha visto la suggestiva cornice del Teatro “Francesco Cilea”, gremita di studenti e docenti in rappresentanza di tutto il mondo scolastico reggino.

Un convinto plauso all’Associazione Nuovi Orizzonti, alla presidente Natalia Spanò, per l’eccellente lavoro organizzativo e soprattutto per la passione civile e la dedizione che stanno alla base di questo brillante contest e di tutte le meritorie attività, in ambito sociale e culturale, che la vedono protagonista”.

Uno spettacolo unico poter vedere il “Cilea” così pieno di giovani, ha poi evidenziato Calabrò, “nell’ambito di un progetto culturale che fa parte ormai a pieno titolo di un percorso condiviso che l’amministrazione comunale ha intesto sostenere ed affiancare con grande convinzione.

Un contest ormai diventato un punto fermo per le scuole e per il mondo culturale cittadino, in cui i ragazzi possono confrontarsi, vivere esperienze formative di grande spessore, incontrarsi e recuperare quella socialità che questo tempo, anche a causa della crisi pandemica, ha sottratto loro.

È anche da questi momenti di sana competizione che passa il percorso di crescita dei giovani, ai quali occorre offrire quante più opportunità possibili in cui acquisire e fare propri i valori della convivenza e del dialogo. L’arte, la scrittura e la creatività rappresentano, in questa direzione, gli strumenti più efficaci con i quali realizzare tutto ciò”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?