Sab. Nov 26th, 2022

Bando economia circolare, il Comune proroga la scadenza al 30 settembre

palazzo san giorgio

Condividi

palazzo san giorgio
Prorogata, fino al prossimo 30 settembre 2022, la scadenza per poter aderire al bando sull’economia circolare, un investimento da 3,8 milioni di euro, sui fondi del React-Eu”, che il Comune ha deciso di destinare alle imprese per condurle più facilmente verso una transizione ecologica quanto mai necessaria e ormai imprescindibile. I contributi, a fondo perduto per il 60%, andranno a coprire spese che possono arrivare fino a 100.000 euro.
«L’iniziativa ha ribadito l’assessora allo Sviluppo economico, Angela Martino è stata costruita, mattone su mattone, insieme a Camera di Commercio, Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Coldiretti, Casartigiani, Confesercenti, Cna ed a tutte le associazioni di categoria affinché imprenditori ed artigiani possano convertire il proprio circolo produttivo sotto un aspetto “green” ed ecosostenibile».
«Puntiamo ha sottolineato Martino ad un uso sostenibile delle risorse, immaginando percorsi di miglioramento dell’esistente attraverso le energie rinnovabili, il riciclo di materiali di scarto o l’eliminazione della plastica.
Sono soltanto alcuni esempi che, comunque, possono servire alle imprese, al mondo commerciale e dei servizi per efficientare le loro attività con risvolti positivi in termini di impatto ambientale».
«Le risorse ci sono ha affermato ancora la delegata comunale e vanno spese entro il 31 dicembre 2023 per come imposto dalle direttive Europee. Visti i tempi strettissimi, insomma, abbiamo pensato di allargare i termini di presentazione delle proposte affinché la platea dei partecipanti possa essere la più ampia possibile».
«L’occasione ha concluso l’assessora Angela Martino è utile anche per tornare a ringraziare le associazioni di categoria e quanti si stanno spendendo, anche fra dirigenti e funzionari dell’Ente, per la realizzazione di un progetto ambizioso e che può davvero segnare un nuovo percorso per le future generazioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?