Ven. Lug 1st, 2022

Calabria: Riapertura scuole, Anastasi scrive a studenti e corpo docente

Condividi

“Lunedì 1° febbraio, finalmente anche in Calabria, gli studenti delle scuole medie e superiori ritorneranno in aula, almeno si spera fino all’ultimo. Rivolgo a studenti e docenti il mio più caloroso saluto con l’augurio di buon rientro alla vita vissuta, dopo mesi e mesi trascorsi in cattività davanti ad uno schermo”.

È il messaggio che il consigliere regionale Marcello Anastasi rivolge in una lettera agli studenti e al corpo docente.

“Esprimo questo augurio – aggiunge – non solo in qualità di consigliere regionale della Calabria, e dunque, di rappresentante delle Istituzioni, ma soprattutto, in quanto insegnante di liceo, e quindi, fiero componente della più importante delle Istituzioni: la Scuola. Gli studenti hanno pagato un grande tributo alla pandemia in termini di socialità, di inevitabili difficoltà nel seguire le lezioni e nell’apprendere. Gli insegnanti si sono eroicamente confrontati con una situazione inedita, con un modo nuovo di fare scuola; si sono dovuti reinventare per portare avanti il loro compito di educatori e – con tutti i limiti che la situazione portava in dote – hanno fatto del loro meglio, garantendo, agli allievi, la presenza e l’impegno e, alla scuola, la possibilità di andare avanti con continuità”. Secondo Anastasi: “La lezione più grande da apprendere in tutta questa situazione è di non dare mai nulla per scontato. Solo con la professionalità e la dedizione profusa si sono potuti superare i problemi e trasformarli in opportunità. Per questo, sento fortemente la necessità di rivolgere un saluto, ma soprattutto un ringraziamento a tutto il corpo docente e agli studenti, per aver portato avanti con successo una missione importante”.

“All’augurio di buona ripresa dell’attività, vorrei aggiunge un altro auspicio: sarebbe importante che gli Istituti scolastici, in accordo con le ASP, prevedano screening frequenti su corpo docente, non docente e alunni, facendo sì che il lasso di tempo che separa il mondo scolastico dalla somministrazione del vaccino, sia vissuto nella maggiore serenità possibile. Il vaccino al personale scolastico di fascia prioritaria è previsto nella seconda fase del piano. Mi auguro che si arrivi velocemente a questo momento, senza alcun intoppo, – vista la situazione di forte rischio per gli insegnanti e gli alunni – per garantire a entrambe le categorie la possibilità di continuare le lezioni in presenza in sicurezza e per scongiurare la possibilità di nuove chiusure. Buon lavoro a tutti”.

 

× Vuoi inviare la tua notizia?