Calabria flash

Call Center, allarme Cgil: in Calabria persi 3mila posti

Allarme della Cgil. Brusca frenata nell’occupazione che riguarda il settore dei call-center. Nell’ultimo triennio sono stati tremila i posti di lavoro persi in Calabria nel settore dei call center. Lo riferisce Daniele Carchidi, segretario generale dell’Slc-Cgil Calabria. Il settore occupa nella regione 15 mila persone, soltanto 5 mila delle quali, però, hanno contratti a tempo indeterminato. Dei 15 mila addetti, diecimila lavorano per aziende di dimensioni considerevoli, mentre gli altri operano per piccole o addirittura piccolissime realtà imprenditoriali.

Articolo scritto da

Graziano Tomarchio

Commenta

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meteo Calabria

Ultime notizie

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Calabria Reportage

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Palmi n° 02/2014

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.