Mer. Nov 30th, 2022

Canone Unico Patrimoniale 2022, il comune disattende il tavolo tecnico con As.NALi e propone canone più oneroso

mercato botteghelle

Condividi

asnali

 

L’ Associazione di categoria As.N.A.L.I., in data odierna è stata convocata dall‘ Ufficio Settore Sviluppo Economico del Comune di Reggio Calabria per discutere della delibera che prevedere le nuove tariffe sul canone unico patrimoniale 2022.

L’ufficio era assente ed erano presenti all’incontro soltanto l’assessore al commercio dott.ssa Angela Martino e successivamente anche l’Assessore ai tributi geom. Francesco Gangemi.

La dott. Martino ha giustificato l’assenza dei dirigenti Suap, in quanto per loro quanto deliberato è corretto e quindi non c’è bisogno di un confronto.

As.N.A.L.I, denuncia tale comportamento antisindacale e non rispettoso da parte degli Uffici competenti verso le persone presenti, in quanto non vogliono affrontare ed entrare in merito alla questione e trovare una soluzione alle criticità sollevate dalla stessa Associazione.

L’Amministrazione Comunale non ha tenuto conto sia quanto stabilito in data 30 marzo presso la Prefettura di Reggio Calabria alla presenza del Capo di Gabinetto dott. Marco Oteri, dove si era concordato di avviare dei tavoli tecnici in merito alla risoluzione della questione.

AsN.A.L.I. non può accettare questo comportamento antisindacale da parte dell’Uffici Comunali, infatti ha chiesto agli Assessori presenti una nuova riunione in cui devono essere presenti data l’importanza anche i Dirigenti del Settore Sviluppo Economico.

Che si terrà giorno mercoledì p.v. alle ore 12.00, presso l’uffici comunali per discutere sulla questione del canone unico patrimoniale, perché le nuove tariffe approvate senza il coinvolgimento della categoria sono onerose e non tengono inconsiderazione gli atti deliberati e l normativa di settore.

Al termine dell’incontro la delegazione di As.N.A.L.I., si è recata in Prefettura dal dott. Marco Oteri, dove è stato informato sui fatti e del comportamento poco rispettoso da parte degli Uffici competenti. Riteniamo che se non si troverà una soluzione nella riunione di Mercoledì PV. As.NALI  proclamerà lo stato di agitazione della categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?