Attualità Calabria News Vibo Valentia

Capo Vaticano: il 18 e 19 agosto cibo e turismo al Capo Festival 2019 con le eccellenze della calabria

capo festival 2019

capo vaticano

Tutti in prima fila per assistere all’apertura del Capo Festival, che si terrà domenica 18 e lunedì 19 agosto tra Capo Vaticano e San Nicolò, due rinomate frazioni del territorio di Ricadi, ridente località turistica del vibonese.

La partenza dimostra già la qualità di questo evento, organizzato dal Comune con la collaborazione dell’associazione “Punto e a Capo” e di Calabria Sona, soprattutto per i protagonisti di spessore che terranno a battesimo la quarta edizione del Capo Festival, ovviamente tutti rigorosamente calabresi.

Per l’apertura del festival, che si terrà alle ore 21 di domenica 18, nel suggestivo scenario naturale del Belvedere di Capo Vaticano, è stato organizzato un interessante talk show, condotto dall’esperto di marketing territoriale, Valerio Caparelli, e dalla giornalista Concetta Schiariti, che avrà come tema di fondo la necessità di creare un mix tra cibo e turismo, come motore di sviluppo e opportunità di crescita virtuosa per la Calabria.

L’incontro scorrerà piacevolmente tra note musicali e colori notturni, mentre si dialogherà all’aperto sul tema “Cibo, Identirà e Territorio: il Turismo nasce qui”, con ospiti d’eccezione, testimonial singolari della Calabria che lavora e che produce buona reputabilità fuori dai confini regionali e nazionali.

Al talk show, che vedrà anche premiati i partecipanti per le loro attività di promozione della Calabria, parteciperanno: l’orafo crotonese Michele Affidato; lo chef internazionale di Cerchiara di Calabria, Francesco Mazzei; l’hair stylist delle dive internazionali di Melicucco, Angelo Seminara; il presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia, Nuccio Caffo; il presidente di Unindustria Vibo Valentia, Rocco Colacchio; il presidente del settore Turismo di Unindustria Calabria, Demetrio Metallo; il presidente di Slow Food Calabria, Maurizio Rodighiero; il presidente dell’Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche della Calabria, Giorgio Durante; il console regionale della Calabria per il Touring Club Italia, Domenico Cappellano.

Alla manifestazione, che gode del patrocinio della Regione Calabria, prenderanno parte anche: il primo cittadino di Ricadi, Giulia Russo; il vice sindaco, Patrizio Cuppari; il consigliere regionale Michele Mirabello; il presidente del FLAG dello Stretto – Area Tirreno 2, Antonio Alvaro; il presidente del GAL Terre Vibonesi, Vitaliano Papillo; il presidente della BCC del Vibonese, Francesco Muzzopappa.

«L’intento che questa amministrazione ha voluto delineare con il tema di questa quarta edizione del Capo Festival dichiara nella nota di presentazione dell’evento di apertura il vicesindaco di Ricadi, Patrizio Cuppari è quello di coniugare l’attrattiva turistica del nostro territorio alle tradizioni enogastronomiche, promuovendo il valore e l’unicità dei nostri prodotti tipici, con l’obiettivo di indirizzare la nostra offerta verso un tipo di turista sempre più qualificato, che va sempre più alla ricerca di esperienze enogastronomiche di qualità».

Di rilievo la fattiva partecipazione del GAL Terre Vibonesi e della BCC del Vibonese che, con le loro attività di animazione e sviluppo territoriale e di concreto sostegno economico, consentono alle amministrazioni pubbliche e alle imprese private di poter promuovere il territorio e tutto il grande giacimento di sane realtà produttive che contraddistinguono l’offerta turistica, culturale e di tradizione della meravigliosa terra di Calabria.

I premi che verranno consegnati nel corso della manifestazione sono opera e dono del Maestro orafo crotonese Michele Affidato.

Meteo Calabria

Ultime notizie

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Calabria Reportage

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Palmi n° 02/2014

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.