Sab. Nov 27th, 2021

Cassano allo Ionio: nasconde la cocaina nel pacchetto di caramelle per la gola, arrestato dai carabinieri

carabinieri cosenza

Condividi

carabinieri cosenza

A conclusione di un mirato servizio antidroga scattato nella serata di ieri militari della Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro hanno arrestato un 26 enne italiano per detenzione di sostanza stupefacente del tipo cocaina ai fini di spaccio.

Nello specifico i Carabinieri della Tenenza di Cassano all’Ionio mentre effettuavano un posto di controllo notavano un ragazzo alla guida di una Renault Clio che sfrecciava per Via Giuseppe Mazzini e quindi decidevano di fermalo. Al momento del controllo lo stesso assumeva un atteggiamento nervoso e piuttosto ansioso, non motivato rispetto al controllo rutinario dei Carabinieri.

In considerazione di ciò e del fatto che lo stesso aveva precedenti di polizia in materia di stupefacenti, i militari decidevano di effettuare la perquisizione personale del 26enne e veicolare dell’autovettura, che davano esito positivo.

Infatti la minuziosa ricerca nell’utilitaria permetteva di rinvenire, occultati dentro una scatola di caramelle per la gola, anziché le benefiche pastiglie, due involucri termo sigillati contenenti sostanza stupefacente, la quale portata in caserma e sottoposta agli accertamenti qualitativi e quantitativi, risultava essere cocaina purissima, per un peso complessivo di circa 21 grammi.

Successivamente i militari cassanesi si recavano presso l’abitazione del 26enne e procedevano alla perquisizione domiciliare che si concludeva con il rinvenimento di un bilancino di precisione perfettamente funzionante con residui di cocaina sul piano di pesata, nascosto all’interno di un pensile della cucina.

Tutto il materiale trovato veniva sottoposto a sequestro penale, in quanto costituente corpo di reato, mentre per il 26 enne, d’intesa con il sostituto Procuratore della Repubblica di Castrovillari, si aprivano le porte della Casa Circondariale di Castrovillari, in attesa di convalida dell’arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Vuoi inviare la tua notizia?