Ven. Apr 23rd, 2021

Cropani: Francesco Pitaro “in città l’acqua pubblica non è erogata con puntualità, occore incontro con Sorical”

Francesco Pitaro

Condividi

Francesco Pitaro

C’è un problema della rete idrica che, trascinandosi da anni, oggi provoca gravi difficoltà nell’erogazione continua dell’acqua pubblica nel Comune di Cropani. È necessario che le parti (Sorical e Comune) trovino immediata ed esaustiva soluzione.

Risulta incredibile come il divario fra teoria (valorizzazione turistica) e prassi (trascuratezze nei servizi) che connota la Calabria, persista anche nel primo ventennio del XXI secolo.

Lo dice il consigliere regionale Francesco Pitaro che aggiunge “L’istanza, inviata alla Sorical e al Prefetto di Catanzaro, con cui il consigliere comunale di Cropani Salvatore Loccisano segnala che la chiusura dell’erogazione dell’acqua è costante (oltre che in estate) anche nei mesi invernali con l’interruzione dell’acqua potabile durante le ore notturne e improvvisamente in alcune aree, anche di giorno, va presa in seria considerazione.

Ed affrontata nel corso di un incontro tra la Sorical, il Sindaco e gli altri rappresentanti dei cittadini cropanesi. Conclude Pitaro “Ad ognuno i propri obblighi. Se i cittadini di Cropani si accollano le fatture del servizio idrico, altrettanto deve fare Sorical, erogando l’acqua pubblica con regolarità e continuità.

Un borgo dalle radici antiche e dalle bellezze rinomate (specie nel centro storico) che si estende tra lo Jonio e la Sila e che nel turismo balneare ha una delle principali fonti di reddito non può accettare che a chi chiede perché l’erogazione dell’acqua sia così precaria si diano risposte approssimative.

Siamo in primavera e con l’arrivo dell’estate, quando la popolazione aumenterà esponenzialmente, non è consentito che i cittadini siano costretti a subire un disservizio così deplorevole”.

× Vuoi inviare la tua notizia?