Dichiarazione del sindaco di San Nicola Arcella

A proposito di Autonomia Differenziata

Il sindaco di San Nicola Arcella, Eugenio Madeo, ha espresso il suo punto di vista sul dibattito sull’autonomia differenziata che sta animando il panorama politico italiano.
In una dichiarazione rilasciata il 27 gennaio 2024, il sindaco ha affrontato diverse questioni riguardanti il sistema istituzionale del Paese e ha sottolineato il vero problema a cui bisognerebbe fare fronte.
Secondo il sindaco Madeo, il conflitto tra Stato e Regioni è la questione che più sta paralizzando l’attività del Paese e il buon funzionamento delle Istituzioni.
Questo conflitto genera lungaggini burocratiche, programmazione inadeguata delle risorse finanziarie e sprechi. Inoltre, crea anche un doppio centralismo per il sistema di finanza locale, quello nazionale e quello regionale.
Il sindaco critica la riforma dell’autonomia differenziata, osservando che non solo non risolve i conflitti esistenti, ma li alimenta ulteriormente con ulteriore confusione.
Ritiene che l’idea di un conflitto Nord-Sud sia solo un pretesto per cercare consenso, invece di focalizzarsi sul buon governo del Paese.
Madeo si concentra poi sulla situazione del Sud, affermando che è stato abbandonato da amministratori incapaci che hanno alimentato il proprio consenso elettorale con clientele e parassitismi. Critica la realizzazione di opere inutili, enti autoreferenziali e burocrazie paralizzanti. Sottolinea che la quantità di soldi spesi non è il vero problema, ma la qualità della spesa.
Il sindaco fa notare che, nonostante le difficoltà, gli amministratori capaci faranno sempre la differenza. Coloro che sanno spendere bene le risorse e si preoccupano veramente del bene comune, avranno un impatto positivo. Al contrario, gli amministratori incapaci continueranno a sprecare e a curare solo le proprie clientele.
Madeo non si schiera né a favore né contro l’autonomia differenziata.
Ritiene che, indipendentemente da questa riforma, la vera differenza sarà fatta dagli amministratori capaci e dalla qualità della spesa.
In conclusione, il sindaco di San Nicola Arcella mette l’accento sulla qualità della spesa come il vero problema che bisogna affrontare, sia al Sud che al Nord.
Sottolinea che è necessario interrogarsi su come e da chi vengono prese le decisioni su come utilizzare i fondi. Infine, suggerisce che solo investendo in amministratori competenti e nel benessere comune si potranno ottenere miglioramenti significativi per tutto il Paese.
Eugenio Madeo, con la sua dichiarazione, invita tutti i cittadini a riflettere sulle vere problematiche del Paese, piuttosto che lasciarsi coinvolgere da polemiche politiche. La sua voce si unisce così al dibattito in corso sul futuro dell’autonomia differenziata e sulla necessità di una gestione oculata delle risorse finanziarie per il bene dell’intera collettività.
Exit mobile version