Festa regionale della polizia locale a Catanzaro, Mancuso “occasione per rafforzare lo spirito di coesione”

il presidente: Filippo Mancuso

“La Festa regionale della Polizia locale dà l’opportunità di rinforzare lo spirito di coesione di donne e uomini che quotidianamente dispiegano un impegno gravoso nelle città e nei paesi della Calabria, nonostante i gravi e croniche carenze di organico, oggi del tutto insufficiente ad affrontare le necessità. Un problema, quest’ultimo, a cui occorre dare adeguate risposte”.

L’ha detto il Presidente del Consiglio regionale, intervenendo a Catanzaro in occasione della ricorrenza annuale (la seconda, la prima si è svolta a Reggio Calabria lo scorso anno) della Polizia locale di cui Filippo Mancuso presiede l’Ufficio di Coordinamento istituito con legge regionale.

“Credo si stia facendo assieme, il Coordinamento, l’assessore per la sicurezza della Giunta regionale Filippo Pietropaolo e i rappresentanti della Polizia locale, un ottimo lavoro ha sottolineato Mancuso per innovare e rendere ulteriormente efficace la Polizia locale, attraverso l’istituzione di corsi di formazione professionali specializzanti, la standardizzazione di mezzi di servizio e uniformi e segni distintivi e  l’individuazione di criteri e sistemi di selezione omogenei su base regionale per l’accesso al ruolo di agenti ed ufficiali.

L’obiettivo è assicurare omogeneità e uniformità alle polizie municipali sul territorio calabrese”.

Inoltre, il presidente Mancuso, dopo aver augurato “buon lavoro al nuovo comandante della Polizia locale del capoluogo Vincenzo Ruocco”, ha affermato: “La sicurezza urbana rappresenta una delle condizioni primarie per un ordinato svolgimento della vita civile; perciò, colgo l’occasione per esprimere la solidarietà mia e del Consiglio regionale agli agenti di Polizia municipale di Catanzaro recentemente vittime di una gravissima aggressione”.

Exit mobile version