Lun. Gen 30th, 2023

Finale del Premio Nosside 2022 con intense emozioni nella terrazza del Museo dei Bronzi

Condividi

Ho sintetizzato con questa affermazione l’esito della XXXVII Edizione del Premio Mondiale di Poesia Nosside.

Alle cinque della sera, nella parte interna della magnifica Terrazza del Museo dei Bronzi, al cospetto del mito dei miti dell’umanità – lo Stretto di Scilla e Cariddi – ci siamo incontrati con l’immaginario dei poeti di cinque continenti nel nome della poetessa magno-greca Nosside di Locri. Abbiamo vissuto  assieme ai loro versi le emozioni, le visioni, i sentimenti che in tante culture e lingue diverse essi donano ogni giorno al mondo.

Nell’incontro tra culture e lingue diverse che rappresenta la magia del Progetto Nosside ci hanno accompagnato l’arte somma del genio futurista Boccioni di Reggio Calabria, la splendida rielaborazione dell’orafo Gerardo Sacco di Crotone e i versi di forte impegno civile dei poeti premiati.

Stiamo raccogliendo i frutti di un cammino lungo e irto di ostacoli che nel corso di quasi 40 anni ha dovuto affrontare le difficoltà insite nella sua missione e nelle scelte prioritarie da cui non abbiamo mai deviato. Sin dalla fondazione abbiamo scelto di dare voce alle minoranze etno-linguistiche e agli idiomi locali di Calabria e Sicilia e poi abbiamo gradualmente allargato l’orizzonte verso l’Italia, quindi all’Europa e infine al mondo.

L’estensione della prospettiva non ha implicato l’abbandono della scelta iniziale né il sacrificio delle lingue nazionali e più diffuse. Esse hanno avuto pari dignità e sono state utilizzate per veicolare le lingue meno diffuse grazie alla scelta delle cinque lingue ufficiali: italiano, inglese, spagnolo, francese e portoghese”.

La seconda identità del Nosside ha riguardato l’ampliamento dalla poesia scritta a quella in musica e in video.

Abbiamo avviato anche l’incontro del Nosside con il Comitato per il Bergamotto di Reggio Calabria, associazione nata nel 2019 con un obiettivo prioritario: quello di finirla con tre secoli di caos sul prodotto identitario di Reggio Città Metropolitana ed eccellenza mondiale assieme ai Bronzi di Riace: il Bergamotto di Reggio Calabria. Allo straordinario Principe Mondiale degli Agrumi abbiamo dedicato una Menzione Speciale, destinata a crescere e divenire un braccio importante del Progetto Nosside.

La nostra missione è fondata sull’incontro paritario, in un unico ambito, dell’immaginario poetico espresso in lingue, culture e forme di comunicazione differenti di qualsiasi angolo del Pianeta Terra.

Questa concezione armonica riguarda entrambe le identità: il plurilinguismo e la multimedialità. Il concorrente può scegliere espressioni linguistiche differenti e forme di comunicazione diverse. Ma non vi sono “Sezioni” separate. I poeti sono valutati e inclusi insieme anche nel verbale finale.

Altri punti fondamentali del Nosside sono: 1. il testo della  poesia con cui si concorre (in qualsiasi lingua e in qualunque forma di comunicazione) deve essere inedito, mai premiato in altro Concorso (scritto, in video o in musica) e non partecipante ad altri concorsi nella stessa edizione in cui l’opera è candidata al Nosside; 2. il nostro Concorso è dedicato a una singola poesia e non all’opera complessiva del poeta. Ne consegue che non pubblichiamo Graduatorie per tutelare coloro che non sono stati premiati; 3. i Vincitori Assoluti non possono più partecipare, in qualsivoglia lingua o forma di comunicazione.

È stato arduo tenere duro nel fare rispettare l’opzione di privilegiare l’opera inedita, mai premiata e non partecipante ad altri concorsi nella stessa edizione in cui l’opera è candidata al Nosside. Ma non aver ceduto su questo aspetto ha esteso la credibilità del Progetto a livello nazionale e mondiale.

Le prove evidenti di questa crescita sono nella partecipazione dei poeti che viaggiano tutti a proprie spese e sono venuti dall’Italia e dall’estero. In particolare le due Menzionate Speciali dal Brasile e dalla Nuova Zelanda. Purtroppo la più lontana ha dovuto rinunciare con profondo rammarico al viaggio perché è risultata positiva al Covid il giorno prima della partenza. Ma si è impegnata a venire a Reggio a sue spese nel prossimo mese di marzo per  ritirare la sua targa e l’Antologia, devolvendo alle magre casse del  Premio la parte economica. E noi la accoglieremo come merita, presentando assieme a Lei (che comunque non potrà partecipare per il prossimo anno in quanto Menzionata Speciale del 2022) a Reggio e a Roma la 38^ Edizione del Nosside.

Concludo con un accenno alla nostra più grande scommessa: quella di non fare ricorso a contributi degli Enti pubblici per affrontare le spese del Premio. Quando nel 2013 prendemmo la drastica decisione di puntare soltanto sulle donazioni private furono in parecchi a pronosticare che avevamo due o tre anni di vita prima di scomparire. Invece siamo ancora vivi e in espansione lenta ma costante. In questa edizione siamo giunti alla partecipazione di 104 Stati di tutti i continenti in oltre 150 lingue.

Tuttavia siamo solo parzialmente soddisfatti. Continuando a pensare in grande, abbiamo davanti a noi ancora tanto cammino da percorrere. Con gentile determinazione e senza salti nel buio continueremo il viaggio da Reggio al mondo e ritorno, iniziato nel 1983. E riprenderemo il percorso a La Habana a febbraio per concluderlo a Reggio, in questa nostra splendida Casa dei Bronzi,  venerdì 24 novembre 2023.

 

 

× Vuoi inviare la tua notizia?