Mer. Ott 5th, 2022

Giornata straordinaria di controllo denominata “Rail Safe Day”.

Polfer reggio calabria

Condividi

Villa S. Giovanni - Polfer

Lo scorso 16 agosto si è tenuta una giornata di controlli straordinari presso le stazioni e aree ferroviarie denominata “Rail Safe Day”, pianificata a livello nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza e finalizzata a contrastare impropri/anomali comportamenti come l’attraversamento dei passaggi a livello con le sbarre chiuse, il mancato utilizzo dei sottopassaggi, il superamento della linea gialla in attesa dei treni o indebite presenze in ambiti non aperti al pubblico.

I controlli intensificati hanno interessato 31 scali, con l’impiego di 49 operatori che hanno monitorato il flusso dei viaggiatori in arrivo e partenza con controlli a campione nei confronti delle persone e dei bagagli al seguito identificando, complessivamente, 285 individui.

Particolare attenzione è stata dedicata alla linea ferroviaria jonica, con specifico riguardo al tratto insistente tra Palizzi e Brancaleone, interessato negli anni scorsi da sinistri ferroviari causati da indebiti attraversamenti, agli scali ritenuti maggiormente sensibili, alle aree di maggiore affollamento ed ai treni in fermata nel territorio di competenza del Compartimento.

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione predisposta da questo Compartimento Polfer per la Calabria per il periodo estivo, nel weekend di Ferragosto sono stati espletati servizi specifici a bordo dei treni e nelle stazioni.

L’attività in argomento, che si inquadra nell’ambito di un dispositivo di sicurezza rafforzato su scala nazionale, ha visto impegnate oltre 82 pattuglie, che hanno identificato 771 persone, segnalandone una all’Autorità Giudiziaria e ha interessato i principali scali ferroviari delle cinque province di competenza del Compartimento: Reggio Calabria, Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia.

I controlli, in particolare, sono stati effettuati negli scali sensibili, nelle aree di maggiore affollamento. Le pattuglie impiegate hanno monitorato il flusso dei viaggiatori in arrivo e partenza dalle stazioni, effettuando controlli a campione nei confronti delle persone e dei bagagli al seguito.

Per aumentare e garantire una maggiore e capillare sicurezza ai cittadini, durante tutti i servizi, si è fatto ricorso all’utilizzo di metal detector.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?