Sab. Dic 10th, 2022

Isola Capo Rizzuto: garante della Disabilità, nominata ufficialmente la D.ssa Alba Amato

vittimberga - dr.ssa amato

Condividi

comune isola capo rizzuto

Con la presentazione ufficiale del Garante per la Disabilità nella persona della D.ssa Alba Amato, avvenuta questa mattina presso la Sala Consiliare, si completa l’iter della Consulta per la Disabilità approvato lo scorso anno da questa amministrazione attraverso una Delibere di Consiglio.

Un passo importante e storico considerando che per la prima volta nella sua Isola avrà una consulta ed un garante per la disabilità e, attualmente, è anche l’unico comune della provincia a dotarsi di uno strumento vicino alle famiglie e che le coinvolge in maniera diretta.

La nascita della consulta è frutto di un grande lavoro svolto dall’ex consigliera di maggioranza Alessandra Stillitano, che ha cercato di trovare una soluzione idonea alla proposta fatta dalla consigliera di minoranza Luigina Vallone.

Il Sindaco Maria Grazia Vittimberga, nel suo intervento, dopo aver fatto un excursus sull’enorme crescita avuta dal settore Servizi Sociali negli ultimi anni grazie anche alla determinazione del responsabile Francesco Notaro, si è poi si è soffermata sul Garante:

“Una figura che sarà vicina alle famiglie e farà da tramite tra loro e gli enti preposti, passando ovviamente per la consulta che ricordiamo ha al suo interno anche associazioni di categoria, istituzioni e famiglie, vogliamo fare un canale diretto”.

“Se tante volte continua il Sindaco non riusciamo a risolvere alcuni problemi è proprio per mancanza di comunicazione, di essere a conoscenza di quella determinata situazione, con la Consulta e la nomina della d.ssa Amato sono sicura che fare un ulteriore salto in avanti verso l’inclusione sociale”.

Soddisfatta anche la consigliera di minoranza Luigi Vallone che elogia il lavoro svolto e mostra particolare gradimento per la d.ssa Amato: “Una persona che conosco da tanti anni, esperta del settore e dotata di grande sensibilità, certo non possiamo dire che da oggi tutti i problemi sono risolti ma sicuramente saremo qui ad aprire le porte a chiunque verrà a bussare e lavoreremo per essere di grande supporto alle famiglie”.

Poi prende parola anche il Vice Sindaco Andrea Liò, delegato ai Servizi Sociali che si complimenta con l’ex consigliera Stillitano e con la consigliera Vallone per l’impegno che hanno messo in questo senso: “Quando si parla di disabilità tutti dobbiamo remare nella stessa direzione, per questo abbiamo lavorato in piena sintonia e abbiamo coinvolto anche associazioni di categoria, famiglie e tutte le persone che hanno a cuore le problematiche”.

Poi il Vice Sindaco si sofferma su ciò che è stato fatto nell’ultimo anno nel settore Servizi Sociali: “Tante volte non promuoviamo a livello mediatico proprio perché si tratta di temi sensibili ed il nostro obiettivo è solo quello di risolvere i problemi e non certo di fare propaganda anche su questo, ma viste le critiche recenti è giusto soffermarsi un attimo”.

A questo punto il vice Sindaco sciorina un lungo elenco di aiuti a sostegno di anziani, bambini, famiglie con difficoltà, diversamente abili e quant’altro, con una serie di fondi già spesi e altri in arrivo. Infine una precisazione: “Ci accusano anche di non utilizzare personale che usufruisce di RDC, siamo stati tra i primi comuni in Calabria a renderli operativi e ad oggi sono circa 600 quelli già coinvolti”.

Infine, parola alla D.ssa Amato, già responsabile sul territorio del “Centro Matteo 25” e dunque già conosciuta ed apprezzata dalle stesse famiglie: “Il mio amore e la mia passione per disabilità è nata proprio a Isola, prima con Unitalsi e poi col Centro Matteo, non ho mai dimenticato questa comunità e i miei ragazzi ed oggi sono felicissima di tornare ad occuparmi da loro. La diversità appartieni a tutti, siamo tutti diversi e dobbiamo iniziare a capire che la diversità è una ricchezza.

Io da oggi sarò a piena disposizione delle famiglie, della Consulta, delle associazioni, della scuola e ovviamente dell’ente comunale e mi adopererò subito ad avviare contatti con provincia, regione e ministero, dobbiamo farci ascoltare a tutti i livelli. Il primo passo da fare sarà la creazione di uno sportello fisso all’interno del territorio di Isola e magari anche una sulla frazione di Le Castella”.

A relazionare l’intera seduta è stato il presidente del Consiglio Luigi Rizzo che ha ringraziato i presenti e tutte le parti interessate che hanno raggiunto questo obiettivo, elogiando l’unità dell’intera Amministrazione su questo punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?