Ven. Mag 14th, 2021

Isola Capo Rizzuto: isola in Biblioteca con il progetto “Dalle parole ai fatti”

Maria Grazia Vittimberga

Condividi

Maria Grazia Vittimberga

“Isola in biblioteca”, parte da questo obiettivo il primo appuntamento promosso dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Maria Grazia Vittimberga nell’ambito del progetto “Dalle parole e i fatti”, che vedrà coinvolti tre autori che hanno raccontato la loro esperienza di vita e professionale con al centro la storia, la cultura ed il territorio isolano.

Il progetto, seguito dal vice Sindaco Maria Micalizzi con delega alla cultura, interviene nelle Biblioteche insistenti nel territorio del Comune di Isola di Capo Rizzuto ed intende favorire l’incontro tra generazioni e culture, utilizzando la lettura quale strumento di coesione sociale, e stimolare la partecipazione della popolazione ad iniziative socio-culturali.

Spunti preziosi che faranno da cornice ad un dibattito che si vuole aperto alle nuove generazioni, studenti e cittadini.

Il racconto, attraverso la lettura dei testi, delle vicende narranti la tradizione, le lotte, i sacrifici ed i successi degli autori, come di tanta parte della popolazione isolana, rappresenta, nelle intenzioni dei promotori di questa originale iniziativa, la leva per riaprire un dialogo diretto tra società civile e organi politici dell’Ente Locale con la comune aspettativa di restituire dignità alle esperienze di vita che hanno avuto il comune di Isola di Capo Rizzuto come teatro.

Tra gli altri obiettivi, presenti nello stesso progetto, anche il rinnovamento del patrimonio librario a disposizione della biblioteca comunale situata all’interno del “Teatro Ceramidà”, inteso come “presidio territoriale” e attività volte ad animare le stesse biblioteche per favorire l’inclusione sociale e la partecipazione di categorie fragili.

L’obiettivo finale del progetto è creare una rete stabile per la promozione della lettura nel Comune di Isola di Capo Rizzuto, favorendo la partecipazione attiva della comunità. Infine, l’iniziativa intende, poi, attivare un abbonamento alla piattaforma digitale “Media Library” al fine di creare postazioni infotelematiche.

× Vuoi inviare la tua notizia?