Gio. Ago 13th, 2020

Isola Capo Rizzuto: nota del consigliere regionale Pitato “il castello aragonese di Le Castella a luglio chiuso offende l’intelligenza degli italiani”

le castella isola capo rizzuto

Condividi

Francesco Pitaro

“II Castello aragonese di ‘Le Castella’ a luglio chiuso offende l’intelligenza degli italiani. Altro che ‘decreti rilancio’ e ‘riparti Calabria’!.

Quel monumento precluso al pubblico è la dimostrazione che manca del tutto la volontà politica di innescare vere azioni di sviluppo per una regione che, se mettesse a valore il proprio immenso patrimonio ambientale, culturale ed artistico, potrebbe generare ricchezza e nuova occupazione.

Non è la prima volta afferma il consigliere regionale Francesco Pitaro (Gruppo misto) che il Comune di Isola Capo Rizzuto chiede al Polo museale della Calabria di riaprire il maniero ma inutilmente.

Cosi i turisti che vogliono visitare la magnifica fortezza del XV secolo a Le Castella solennemente immersa nell’Area marina protetta tra le più estese d’Europa (42 chilometri) la trovano sbarrata”.

Aggiunge Pitaro: “Si può frequentare la Borsa Internazionale del Turismo, investire 11 milioni nella ‘comunicazione emozionale’, ma se poi la Regione non dà ascolto ai sindaci e non riesce a risolvere gli intralci burocratici, le sovrapposizione di competenze e i veti incrociati, che impediscono la fruizione di un monumento-simbolo delle bellezze calabresi, tutto diventa inutile e sa di presa in giro.

Proporrò un’interrogazione alla Presidente della Regione conclude il consigliere regionale per sapere se è a conoscenza dell’assurda chiusura del maniero e cosa intende fare per mettere fine a questa oscenità. E se è consapevole che quando depliant, brochure ed audiovisivi per promuovere la Calabria non riflettono la verità sul nostro patrimonio culturale, spesso abbandonato all’incuria e alla disattenzione generale, si genera soltanto sfiducia.

Se si vuole dare un segnale immediato di cambiamento, si rimuova tutto ciò che impedisce ai nostri beni culturali di farsi adeguatamente apprezzare e si incominci col sanzionare con rigore coloro che pensano sia plausibile tenere la fortezza de ‘Le Castella’ chiusa al pubblico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?