Calabria flash

Operazione “Vulcano”, arrestato il giovane Reitano

Nuovo operazione di successo della Compagnia dei Carabinieri di Gioia Tauro, diretti dl capitano Francesco Cinnirella. I militari dell’Arma hanno arrestato questa mattina all’alba il ventenne Domenico Reitano con l’accusa di lesioni gravissime e utilizzo di armi comuni da sparo.L’episodio contestato risale allo scorso 28 giugno quando Reitano ha ferito in pieno giorno sul lungomare di Gioia Tauro il coetaneo Francesco Carrozza. A scatenare il ferimento un litigio dovuto a una ragazza. 

I carabinieri sono riusciti ad accertare l’accaduto grazie alle telecamere di Piana Sicura. Carrozza non ha collaborato con gli inquirenti e da questa mattina è indagato per favoreggiamento personale e sottoposto all’obbligo di firma. I due provvedimenti cautelari, sono stati emessi dal Gip del Tribunale di Palmi Giulio De Gregorio, su richiesta della Procura, diretta dal Procuratore facente funzioni Emanuele Crescenti.

 

Nel corso dell’operazione, denominata Vulcano, i carabinieri hanno trovato nei capannoni della famiglia di Reitano Domenico un piccolo essiccatoio di canapa indiana del tipo “olandese nana” all’interno del cassone di un camion occultato da decine di cassette in plastica per la raccolta degli agrumi; nel terreno invece è stata rinvenuta una pianta d marjuana di 01 metro di altezza. Infine, all’interno di un piccolo ufficio adiacente il capannone sono stati rinvenuti e sequestrati diversi pacchetti di sigarette colmi della stessa sostanza stupefacente già suddivisa.

Al X Stradone è stato rinvenuto nei vasti appezzamenti di terreno della famiglia ed in particolare in quello dello zio paterno, Reitano Antonio cl.’57, un cospicuo numero di munizioni di diverso calibro, un caricatore ed una pistola a tamburo clandestina di fabbricazione austriaca marca Patent & Gasser Wien cal. 8 mm.Pertanto i prevenuti sono stati tratti in arresto, in flagranza di reato, poiché ritenuti responsabili: Reitano Domenico di coltivazione, produzione e detenzione di sostanza stupefacente; Reitano Antonio di detenzione di arma clandestina, parti di armi e munizioni di vario calibro.

 

Articolo scritto da

Graziano Tomarchio

Commenta

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meteo Calabria

Ultime notizie

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Calabria Reportage

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Palmi n° 02/2014

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.