Mer. Gen 26th, 2022

Parte il porta a porta spinto a Rossano, rimossi tutti i cassonetti stradali nel centro storico

Rossano - porta a porta rifiuti

Condividi

Rossano - porta a porta rifiuti

Al via la raccolta dei rifiuti con il metodo del “porta a porta spinto” nel centro storico dell’area urbana di Rossano. Rimossi tutti i cassonetti stradali, da oggi cambiano le abitudini di conferimento in previsione dell’appalto unico che uniformerà il Servizio di Igiene Urbana sull’intero territorio comunale di Corigliano-Rossano.

Nelle prime ore della mattinata di oggi, lunedì 3 gennaio, gli operatori di Ecoross, l’azienda che gestisce il servizio, hanno ultimato la rimozione dei cassonetti, con un ritrovo simbolico presso il piazzale del Traforo e nei pressi del Municipio al quale hanno preso parte, oltre al management e allo staff di Ecoross, il Sindaco Flavio Stasi e il presidente della Commissione consiliare Ambiente Liliana Zangaro.

«Oggi è un passo importante afferma il Sindaco Stasi in questa fase di transizione verso l’appalto unico che vedrà la rimozione dei cassonetti stradali sull’intero territorio comunale. Dobbiamo assolutamente incrementare le percentuali di differenziata in tutta la città e lo dobbiamo fare attraverso un servizio più moderno.

Credo che il nostro centro storico, così come l’intera comunità, sarà all’altezza di questa sfida. Abbiamo sempre favorito il porta a porta spinto, ribadendo che la raccolta differenziata non è un optional bensì un segno di civiltà nonché un obbligo.

Tra l’altro conclude le difficoltà del ciclo regionale dei rifiuti impongono un cambio di passo e non dimentichiamo che la differenziata fa risparmiare l’ente e, di conseguenza, anche i cittadini».

L’estensione del sistema di raccolta con il metodo del porta a porta spinto al centro storico di Rossano rappresenta una miglioria fortemente voluta da Ecoross nell’ambito del nuovo Servizio integrativo di Igiene Urbana.

«Abbiamo mantenuto fede agli impegni presi – afferma l’Amministratore Unico di Ecoross, Walter Pulignano – rimuovendo tutti i cassonetti stradali entro la data prefissata e portando avanti una massiccia e capillare attività di informazione e sensibilizzazione.

Ringrazio tutti gli operatori, le informatrici e gli informatori ambientali che hanno curato le attività propedeutiche, adesso sta ai cittadini differenziare i rifiuti e farlo sempre di più e meglio».

Proprio ai cittadini è rivolto l’appello di Liliana Zangaro, anche sulla base di quelle che sono le linee di indirizzo dell’Amministrazione. «In consiglio comunale abbiamo adottato la strategia “rifiuti zero” che, attraverso vari step, mira a raggiungere delle percentuali ben precise tra il 2022 e il 2023.

Ai cittadini chiediamo sì lo sforzo di separare e conferire correttamente i rifiuti, ma a fronte di vantaggi importanti in termini gestionali e di efficienza per una città più pulita e un ciclo dei rifiuti più virtuoso».

L’avvio del porta a porta spinto apre una nuova era. «Si tratta di un momento storico afferma il dott. Simone Turco, Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana di Ecoross che segna l’inizio di una rivoluzione e di un cambiamento culturale perché una buona gestione dei rifiuti passa necessariamente da una corretta ed efficiente raccolta differenziata.

Come azienda abbiamo messo in campo un ingente dispiegamento di personale, automezzi e attrezzature per giungere a questo momento. Noi siamo pronti conclude fondamentale sarà d’ora in poi la risposta dei cittadini, che dovranno seguire le nuove metodiche».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Vuoi inviare la tua notizia?