Sab. Nov 26th, 2022

Prosegue la programmazione estiva di Locri Epizefiri

dallo scavo alla collezione - locri epizefiri

Condividi

locandina lab ragazzi - locri epizefiri

Continuano gli appuntamenti di promozione culturale promossi dalla direzione del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, con la collaborazione del Comune di Locri, associazioni e cittadinanza attiva, che anche per la seconda parte di agosto offrirà ai visitatori diverse occasioni, con eventi variegati che vogliono avvicinare diversi target di pubblico.

«Il mese di luglio e le prime settimane di agosto sono state molto significative in termini di presenze ha spiegato la Direttrice Elena Trunfio la risposta dei visitatori è stata eccellente e abbiamo registrato in ogni evento il tutto esaurito.

Già dall’anno scorso ho animato un percorso di riscoperta del Parco Archeologico, chiamando alle “arti” tutta la comunità, che rappresenta la vera custode di questo sito, e già raccogliamo i frutti di questa attitudine all’apertura verso l’esterno che sta caratterizzando la gestione di Locri Epizefiri».

Un’estate intensa, dunque, che proseguirà per le restanti settimane di agosto. Si parte il 15 agosto, quando il Museo e il Parco Archeologico Nazionale saranno aperti nei consueti orari di visita (dalle 9.00 alle 20.00) per offrire ai visitatori la possibilità di passare un ferragosto alternativo, scoprendo il patrimonio dei musei locresi (Museo Archeologico e Complesso Museale del Casino Macrì) e visitando l’imperdibile mostra bipersonale di Giovanni Longo e Giuseppe Negro “Teofanie.

Apparizioni contemporanee” che sta registrando un significativo successo. Il 16 agosto, dalle ore 21.30 presso il Teatro Greco romano, si svolgerà la prima calabrese dello spettacolo “Il risveglio. Canzoni dal mondo” promosso dal Coro Lirico Siciliano, che si esibisce per la prima volta nella nostra regione, insieme con l’Orchestra Filarmonica Calabrese e in collaborazione con il Comune di Locri, nell’ambito della special edition del Festival dei Teatri di Pietra.

Il partecipato ciclo di incontri con visita guidata “Dallo scavo alla collezione” proseguirà il 17 agosto, alle ore 17.30, insieme all’archeologo Vincenzo Tallura che accompagnerà i visitatori “Sulle tracce del culto di Zeus a Locri. L’area sacra di Zeus saettante”.

Il 18 agosto ben tre appuntamenti per accogliere grandi e piccini: dalle ore 17.30 si svolgeranno infatti il laboratorio per ragazzi “Artigiani per un giorno” a cura di Laura Delfino e Antonella Ursino, l’inaugurazione dell’esposizione dei lavori dei bambini realizzati durante il progetto di “Outdoor Education” promosso dall’associazione Wave art a cura di Maria Adele Longo e la passeggiata archeologica con l’Archeoclub Locri nell’area romana del Parco.

Il 22 agosto al Teatro Greco Romano proseguiranno le celebrazioni per il 50° anniversario della scoperta dei Bronzi di Riace promosse dalla Città metropolitana di RC in collaborazione con il Comune di Locri, con la messa in scena della tragedia di Eschilo “I sette contro Tebe” a cura del Centro Teatrale Meridionale.

Il 23 agosto ancora un appuntamento dedicato ai ragazzi con il laboratorio “Archeologi per un giorno” a cura dell’archeologo Vincenzo Tallura.​ La programmazione agostana offrirà gli ultimi due appuntamenti giorno 30 con la presentazione del libro di Giulio Sodano “Elisabetta Farnese. Duchessa di Parma, regina consorte di Spagna, matrona d’Europa” promosso dal Circolo di Studi Storici “Le Calabrie” e il 31 quando, sempre per il ciclo “Dallo scavo alla collezione”, l’archeologo Damiano Pisarra condurrà i visitatori alla scoperta de “Il Tempio di Marasà: dalla storia della ricerca al nuovo percorso espositivo”.

«Gli eventi culturali a Locri Epizefiri non si esauriranno con l’estate assicura l’architetto Trunfio ma sono già in cantiere diverse idee e progetti nell’ottica di un’offerta continuativa di promozione della cultura e del patrimonio locrese.

A settembre, inoltre, avvieremo una serie di interventi strutturali, per intraprendere quel percorso di riqualificazione del Parco che abbiamo annunciato negli scorsi mesi».

Appuntamento quindi al Parco Archeologico di Locri, ogni giorno (escluso il lunedì) dalle ore 9.00 alle 20.00. Per informazioni chiamare al  334.6126386 oppure scrivere a drm-cal.locri@cultura.gov.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?