Sab. Dic 14th, 2019

Reggio Calabria: a Palazzo Campanella si è concluso oggi il secondo Salone Under 14 “Dietro ogni incertezza…un’opportunità”

seminario palazzo campanella

Condividi

palazzo campanella

E’ stata una mattinata all’insegna dell’apprendimento e dell’orientamento ma senza tralasciare il divertimento. A Palazzo Campanella, infatti, si è concluso oggi il secondo Salone Under 14 “Dietro ogni incertezza…un’opportunità” nato da un’idea della Coop. Cisme e dalla collaborazione con la Città Metropolitana di Reggio Calabria e Europdirect di Reggio Calabria, con le scuole superiori liceo Scientifico “Volta”, liceo scienze umane “Gullì”, liceo artistico “Preti-Frangipane”, istituto “Righi”, istituto “Boccioni-Fermi”, istituto tecnico “Panella-Vallauri”, istituto “Nostro-Repaci” e istituto alberghiero- turistico di Villa San Giovanni ed Oxford Institutes.

Il Salone Under 14 è non solo una rassegna a disposizione degli studenti che si approssimano alla scelta dell’istituto superiore, ma è anche un occasione per facilitare la riflessione ed il confronto con le famiglie, i docenti, e ovviamente gli studenti stessi.

Nell’area espositiva esterna, curata dalle scuole, i ragazzi hanno trovato informazioni sui percorsi scolastici ma hanno potuto anche osservare da vicino alcuni laboratori.

I giovani studenti hanno poi riflettuto sulla lingua latina e sul suo uso anche in pubblicità, grazie alla lezione della professoressa Maria Teresa Meli del Liceo scientifico “Volta”.

Un seminario a cura di Indire, è stato molto apprezzato dagli studenti poiché ha affrontato un tema a loro molto caro “Usare bene i social”, ancora si è parlato di futuro professionale con l’istituto “Boccioni-Fermi” e con l’istituto professionale Alberghiero turistico di Villa San Giovanni.

In sala “Federica Monteleone” si è vissuto un momento di gioia con la premiazione dei primi tre classificati al Concorso di idee indetto dalla Coop. Cisme, ente organizzatore: al primo posto sono arrivati i ragazzi della classe 3 D della scuola media “Telesio-Montalbetti” con lo slogan “Dietro ogni incertezza…un’opportunità”, che è stato scelto ed utilizzato per la rassegna. La motivazione è “Per aver saputo cogliere che le incertezze e i dubbi possono rappresentare il primo passo per progettare la persona che diventerò”.

Secondi classificati i ragazzi della scuola I.C. “Falcomatà-Archi”, classe 3 A con lo slogan: “Semina impegno, raccoglierai aspirazioni”, e la motivazione della giuria è: “per aver saputo cogliere che dietro ai progetti c’è sempre grande energia e impegno”.

Terzi classificati i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Radice-Alighieri”, classe 2 A, con lo slogan: “Prepariamoci ad affrontare nuove sfide: orientiamoci!”, la motivazione: “Per aver saputo cogliere un aspetto fondamentale della progettualità che è quello del mettersi in gioco”.

Una rete per l’orientamento sintesi di un percorso e prospettive future” è stato il seminario conclusivo voluto proprio per riflettere sul ruolo dell’orientamento e della scuola.

Al tavolo dei lavori, moderato dalla dottoressa Mariella Genovese, hanno preso parte Melina Bianco, dirigente Usr Sicilia; la dottoressa Maria Carmela Siclari dell’Usr Calabria e la dottoressa Maria Sarica della Città Metropolitana, Settore Istruzione e formazione.

Durante l’incontro si è evidenziato come l’orientamento è un momento decisivo per il futuro dei ragazzi e come in un mondo sempre più complesso e sfuggente sia indispensabile fornire ai più giovani competenze trasversali, come quelle emotive, relazionali e cognitive per prevenire gli insuccessi non solo scolastici ma anche lavorativi.

E’ necessario si è detto fornire competenze utili e non obsolete per far diventare i ragazzi cittadini attivi. Orientare, dunque, vuol dire promuovere la persona come individuo e per far ciò occorre che scuola, famiglia e istituzioni siano in rete e lavorino in sinergia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Vuoi inviare la tua notizia?