Attualità Calabria News Reggio Calabria

Reggio Calabria: inaugurazione presidio di Polizia presso il Grande Ospedale Metropolitano

presidio polizia ospedali riuniti

presidio polizia ospedali riuniti

Stamane il Prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, insieme presenza al Questore Maurizio Vallone e al Direttore Generale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” facente funzione, ha inaugurato il presidio di Polizia presso il Pronto Soccorso del nosocomio reggino.

Si tratta di una misura volta a potenziare le condizioni di sicurezza non solo di chi opera in ambito sanitario ma anche di chi beneficia di tali servizi.

I ripetuti atti intimidatori e gli svariati danneggiamenti, verificatisi nel recente passato, hanno penalizzato l’efficace azione amministrativa dell’Azienda Ospedaliera, provocando preoccupazioni sia agli utenti sia al personale medico e paramedico.

Il Prefetto stigmatizza le condotte violente che interessano il nostro territorio, in special modo quelle che colpiscono il personale sanitario che tutela e, al contempo, garantisce l’esercizio di diritti inviolabili, quale il diritto alla salute, affermando che “L’inaugurazione di questo presidio è il segnale della presenza concreta dello Stato sul territorio, per ristabilire e rinsaldare la cornice di legalità necessaria alla società reggina”.

Il citato presidio assicurerà una costante presenza degli agenti delle Forze dell’Ordine all’interno del nosocomio, realtà ospedaliera di prima importanza anche in relazione al notevole bacino d’utenza.

Il posto di Polizia, abilitato anche alla ricezione delle denunce, si raccorderà costantemente con la Questura di Reggio Calabria.

Articolo scritto da

Graziano Tomarchio

Commenta

Clicca qui per commentare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Meteo Calabria

Ultime notizie

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Calabria Reportage

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Palmi n° 02/2014

L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link ne del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.