29 Settembre 2023

Reggio Calabria: la Uil Trasposti chiede un incontro con l’amministrazione comunale per le criticità dell’Atam

atam

atam

Con la presente la UIL Trasporti,  fa ulteriore seguito alla richiesta d’incontro del 24/2/2021  inviata unitamente a Filt Cgil, Fit Cisl e Ugl, in atto ancora in attesa di vostro gradito riscontro, ancora oggi non pervenuto, la Uil Trasporti nell’esprimere un giudizio altamente negativo, sul modello di mantenimento dei rapporti industriali, stigmatizzano tale comportamento, sia proveniente da parte aziendale, oltre alla superficialità dimostrata dall’Amministrazione Comunale su problematiche più volte  affrontate e mai risolte  nell’azienda  ATAM della città Metropolitana.

La Uiltrasporti ha più volte evidenziato le  forti criticità di carattere gestionale e organizzativo aziendale, che pone in evidenza un atteggiamento inconsueto e sempre indefinito, quale sistema di illogico criterio adottato per la conduzione aziendale dell’esercizio di TPL nella città di Reggio Calabria,  svolto dalla partecipata ATAM di Reggio Calabria.

Vuole  ricordare al Sig. Sindaco e all’Amministratore, che nel periodo  Pre-Covid, dopo l’ultimo incontro in Prefettura, servito a derimere  vari conflitti vertenziali in atto, si era dato corso, ad un concordato prosieguo di relazioni industriali, con  precise regole da perseguire in merito a incontri calendarizzati da tenersi mensilmente in presenza dell’Amministrazione Comunale nella persona del delegato ai trasporti e anche dell’autorevole sua presenza, unitamente  alle organizzazioni sindacali e alla direzione aziendale, riunioni ritenute necessarie e funzionali a discutere le criticità, puntualmente evidenziate riguardanti le necessarie  condizioni d’intervento tecnico/amministrativo/gestionale, che già gravavano e che nel tempo, le problematiche sono rimaste irrisolte, su temi rilevanti come la mancata ottimizzazione di un nuovo e rinnovato progetto d’impresa che indicava il core del  business plan , funzionale alle  attività di esercizio e alla condizione di vivibilità degli ambienti lavorativi .

Emerge in modo chiaro  la rilevante criticità  sulle seguenti considerazioni:

  1. Mancanza di credibilità nel rapporto di confronto con la rappresentanza sindacale aziendale;
  2. Mancata rilevanza della   la sicurezza a bordo dei pullman, per mancato funzionamento dei sistemi di sorveglianza e controllo “Telecamere” non funzionanti , esponendo i lavoratori a rischi continui per atti di intolleranza e di aggressioni ;
  3. Organico Funzionale Aziendale , con compiti e ruoli definiti nelle proprie competenze ;
  4. Mancanza di idonei e funzionali locali igienici in uso al personale, come previsto dalla normativa in atto sugli ambienti e  luoghi di lavoro, oggi fatiscenti e vetusti, oltre che carenti di ogni  forma di carattere di decoro ;
  5. Mancato riscontro di collaudo da parte dell’Operatore Certificatore su attività d’interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria segnalata dagli Operatori di Esercizio ;
  6. Ufficio di Direzione mancante del Direttore Generale Aziendale, doppio ruolo non conforme agli atti amministrativi svolte oggi in fase promiscua dall’Amministratore Delegato Dott. Perrelli  Francesco;
  7. Area manutenzione , mancante del Capo Unità Tecnica, figura preminente sulle responsabilità di gestione parco mezzi e responsabilità officine (norme sulla sicurezza negli ambienti di lavoro);
  8. Ausiliari del traffico : In atto controllo esercitato da personale improvvisato senza il dovuto avviso espresso con apposito Ordine di Servizio per riconoscimento di ufficialità di nomina e comunque concordato con la RSA. ;

Si riepiloga  in appresso  la richiesta già avanzata in data 24/2/2021 dalle organizzazioni sindacali unitariamente :

  • Fondi economici per il rinnovo del parco autobus ;
  • Urgente messa in sicurezza deposito Foro Boario;
  • Gestione in House della concessione servizi della città metropolitana dello Stretto ;
  • Nuovo deposito di Mortara;
  • Manutenzione su manto stradale della città  metropolitana  su percorsi in esercizio Atam ;
  • Aggiornamento convenzione della sosta, assegnazione area parcheggi e areed’interscambio (Porto, Cedir);

Al fine di fare chiarezza e trovare le opportune soluzioni in merito a quanto sopra espresso, atte a non dover determinare  l’avvio a possibili condizioni di  conflitti sindacali, si chiede al Sindaco  Avv. Falcomatà Giuseppe , di voler avviare un serio e costruttivo confronto e  si rimane in attesa di un vostro celere  pronto riscontro.

P.la La  Segreteria  Provinciale  Uil Trasporti    Giovanni  Tomaselli

P.la  R.S.A.   Uil Trasporti     Francesco Gangemi

× Invia la tua notizia!