Mer. Gen 29th, 2020

Rizziconi: il 14 dicembre torna l’appuntamento con la solidarietà targato Solidal’è

Natal'è rizziconi

Condividi

concerti natale

Ritorna l’appuntamento con Natal’è, l’iniziativa benefica che l’Associazione Solidal’è propone ogni anno per aiutare le famiglie in difficoltà del territorio.

La serata solidale, finalizzata alla raccolta fondi, si terrà Sabato 14 dicembre dalle ore 20.30 a Rizziconi, presso l’Auditorium della Casa di Nazareth. Un evento all’insegna della convivialità e dell’allegria con la consapevolezza di compiere un gesto concreto in favore dei meno fortunati.

L’associazione, coordinata dalla presidente Giusy Pappatico, è impegnata tutto l’anno in varie attività e progetti culturali e sociali, e in numerose campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi.

La serata, curata in ogni dettaglio dal nutrito gruppo di volontarie, prevede una cena a buffet, la tombolata con ricchi premi e la coinvolgente musica live dei Madamadorè.

Sensibilizzare sempre più la comunità alla cultura della solidarietà è da sempre la mission della nostra Associazione sottolinea la presidente Giusy Pappatico. Questo periodo dell’anno, con le festività natalizie, dà a tutti la possibilità di compiere gesti anche piccoli ma concreti di aiuto nei confronti degli altri, in particolare dei soggetti deboli e svantaggiati.

Natal’è è un evento che punta essenzialmente alla raccolta fondi per le famiglie bisognose conclude la presidente ma al contempo è un bellissimo momento di aggregazione e di condivisione. Un’occasione inoltre, per l’associazione per fare un bilancio dell’anno trascorso e pensare ai progetti per quello a venire.

Solidal’è desidera da sempre, per l’impegno che si propone, essere una risorsa per il proprio paese, attuando un’azione concreta di aiuto ai soggetti più deboli, ma anche un’azione di promozione sociale e culturale per l’intera comunità.

Il Santo Natale è un’occasione in cui è ancora più importante la solidarietà e Solidal’è, attraverso le proprie iniziative, ne dà gli strumenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Vuoi inviare la tua notizia?