Lun. Giu 1st, 2020

San Demetrio Corone: 4 giovanissimi trovati dai carabinieri assembrati in casa con della droga

sequestro carabinieri

Condividi

carabinieri san demetrio corone

I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno denunciato a piede libero quattro persone di età compresa fra i 30 e i 18 anni ipotizzando a loro carico il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I fatti raccontano che i militari della Stazione di San Demetrio Corone facessero accesso all’interno di un’abitazione sita presso le case popolari di San Demetrio ed in particolare in quella della nonna del più giovane dei quattro, un 18enne.

I Carabinieri, una volta entrati, con non poca difficoltà, dal momento che gli stessi non avevano collaborato all’invito di aprire la porta, rinvenivano addosso ad un ragazzo una dose già confezionata di marijuana, nonché all’interno di un vaso del balcone del soggiorno veniva rinvenuto un cofanetto con altra analoga sostanza.

I militari nel prosieguo della perquisizione scovavano all’interno di un tavolino del soggiorno del materiale per il confezionamento, la pesatura ed il taglio delle sostanze stupefacenti.

Altra marijuana e cocaina, per un peso totale di circa 5 grammi della prima sostanza e di 2 grammi della seconda, oltre che ad uno spinello già preparato, di cui i quattro erano riusciti a disfarsi, lanciandola dal balcone dell’abitazione, alla vista dei Carabinieri, veniva trovata dai militari nel cortile sotto il balcone.

Sulla base degli elementi raccolti, che facevano propendere per un uso non semplicemente personale della droga i quattro ragazzi venivano denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Inoltre gli stessi poiché assembrati senza giustificato motivo, venivano anche sanzionati per la specifica violazione prevista dalle disposizioni in materia di Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?