Mar. Ott 4th, 2022

Santo Stefano in Aspromonte ricorda il 30° anniversario della strage di Capaci

Condividi

francesco malara

Nel giorno del trentesimo anniversario della strage di Capaci, Santo Stefano in Aspromonte, ricorda i giudici che tragicamente persero la vita, attraverso una manifestazione che ha visto presenti l’amministrazione comunale, l’arma dei Carabinieri ed i bambini dell’istituto scolastico O.Lazzarino di Santo Stefano, vera risorsa per il futuro.

Il messaggio di legalità e giustizia del sindaco, dott. Malara, apre la cerimonia, seguito dalle parole del preside Albino Barresi, il quale ricorda le parole del giudice Giovanni Falcone, “occorre fare il proprio dovere fino in fondo”, principio necessario per far attecchire la legalità n nostro paese.

Si prosegue, sulle note dell’inno nazionale, con la deposizione della corona dall’alloro e la consegna, da parte del corpo docenti, di un omaggio floreale al comandante dell’arma dei carabinieri, in segno di stima e collaborazione.

A concludere la manifestazione, tutti i bambini, accompagnati dalle insegnanti e dall’amministrazione comunale, lanciano un messaggio di pace dalle “strisce pedonali Arcobaleno” emblema di fratellanza, esponendo cartelloni e manifesti riportati le citazioni più famose dei giudici, Falcone e Borsellino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?