Gio. Set 16th, 2021

Trebisacce: formati 25 cittadini volontari per il primo soccorso e l’uso dei Defibrillatori

volontari primo soccorso trebisacce

Condividi

volontari primo soccorso trebisacce

L’Amministrazione comunale di Trebisacce, nell’ambito del progetto “Prevenzione è Vita”, promosso dall’Assessorato alla Salute, continua il proprio percorso legato alla CardioPrevenzione.

Dopo aver installato in tutto il territorio cittadino negli scorsi mesi 11 nuovi defibrillatori semiautomatici, che si aggiungono ai 5 già esistenti, si è proceduto alla formazione di alcuni cittadini, rappresentanti delle forze dell’ordine, della polizia locale e dei vigili del fuoco volontari, che hanno dato la propria disponibilità, connessa con l’area di posizionamento degli strumenti salvavita, come responsabili degli apparecchi.

Il corso BLSD (Basic Life Support – early Defibrillation) che permette il supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione precoce, insegnando a soccorrere i soggetti colpiti da attacco cardiaco mediante la rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione, è stato tenuto dall’Associazione FormaMente, ad opera del presidente, Ing. Vincenzo Bruni, e dei formatori Antonio Fiore, Coordinatore del reparto di Emodinamica dell’Ospedale Ferrari di Castrovillari, Girolamo Angelini, Coordinatore reparto Cardiologia e Utic di Castrovillari, e Marco La Ratta, infermiere 118 di Cosenza e Vicepresidente OPI di Cosenza (Ordine Professioni Infermieristiche).

Il sindaco Franco Mundo, nel lodare l’iniziativa, ha sottolineato come: “Trebisacce si conferma sempre più come una cittadina in grado di guardare al futuro con fattiva concretezza. Il nostro impegno è diretto sempre a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Non è certamente nostro compito sostituirci alle Aziende Ospedaliere nell’ambito della prevenzione, ma riteniamo sia nostro dovere opere per rendere il nostro territorio più sicuro, anche sotto il profilo della prevenzione.

Non è accettabile aspettare che si verifichino tragedie o emergenze per iniziare a ragionare su cosa si sarebbe potuto fare, per questo portiamo avanti con convinzione e continuità il progetto Prevenzione è vita, di cui siamo particolarmente fieri.

L’acquisto dei defibrillatori non comporta solo un investimento di risorse comunali ma esprime la sensibilità degli amministratori verso le persone e la salute dei cittadini. All’Assessore Campanella, ai formatori dell’Associazione FormaMente dell’Ing. Bruni, alla Responsabile dell’Area SocioSanitaria, Dott. Carmela Vitale, e alla Responsabile dell’Area Vigilanza Dott.ssa Marilena Donadio vanno i miei ringraziamenti per la pregnante azione messa in campo.

Continuiamo a lavorare per rendere Trebisacce una città sempre più cardioprotetta ha dichiarato l’Assessore Pino Campanella, che ha promosso l’iniziativa. Il primo passo è stato dotare il territorio degli strumenti idonei, il secondo quello di formare coloro che vivono o lavorano nelle immediate vicinanze dei defibrillatori delle conoscenze necessarie a rendere l’azione di prevenzione ancora più incisiva.

Il prossimo passo sarà allargare questa base, acquisire nuovi defibrillatori, continuare con la formazione, soprattutto con appuntamenti informativi e dedicati alla prevenzione. Ogni anno in Calabria muore una persona su mille per infarto.

Numeri che con un’azione pronta, come quella che deriva dalla formazione di un corso BLSD e dalla presenza di strumenti come i defibrillatori, possiamo tentare di far diminuire. Prevenzione è vita è un progetto concreto, che aiuta il territorio e che come amministrazione comunale continueremo a promuovere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×

Powered by WhatsApp Chat

× Vuoi inviare la tua notizia?