Arte e culturaCosenza

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Polo digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari - castrolibero

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari antichi e membranacei” che sarà anche prima sede fisica del Museo Digitale della Calabria CALABRIA EXCELSA, recentemente inaugurato presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati.

A gestire il Polo che sarà impegnato in una vasta attività di digitalizzazione di Beni Culturali e Librari della Calabria e non solo, saranno gli esperti del Centro di Alta Competenza CONNESSIONI, progetto nato dalla convenzione tra Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” e Biblioteca Nazionale di Cosenza all’interno della quale sono stati già digitalizzati numerosi fondi antichi del 500, 600, 700, 800.

Il Polo che vedrà impegnati giovani esperti nelle diverse discipline del settore, avrà anche un ruolo importante per la didattica sia all’interno della propria sede, che nelle scuole, perché le generazioni “digitali” abbiano l’opportunità di conoscere e praticare gli strumenti grazie ai quali beni librari e culturali vengono digitalizzati e resi disponibili gratuitamente, al fine di assicurare diritto allo studio e alla conoscenza per tutti.

Con questo progetto pilota la Città di Castrolibero si pone come esempio riuscito di vivificazione del suo borgo con un progetto innovativo che sposa il futuro anche per aiutare i giovanissimi delle scuole a recepire il “digitale” non solo per il suo aspetto ludico, ma come opportunità di conoscenza che rappresenta già da anni opportunità di lavoro in un contesto innovativo.

Il Polo, è una realtà di utilità regionale voluta dalla Presidenza del Consiglio di Castrolibero presieduto dall’Avvocato Angelo Gangi e condivisa per la sua valenza etica e culturale dall’intera amministrazione e dal Sindaco di Castrolibero Orlandino Greco.

Il Polo non percepisce fondi comunali e investe un ingente capitale in tecnologie per la digitalizzazione dei beni culturali e librari e per la didattica riservata ai giovanissimi.

Complessivamente il Polo sarà diretto dal Direttore del Centro di Alta Competenza CONNESSIONI Fabio GalloIl settore destinato alla valorizzazione e digitalizzazione dei beni librari da Massimo De Buono, Bibliotecario e già Direttore della Biblioteca Nazionale di Cosenza.

Il cuore del progetto prevede la realizzazione di laboratori digitali rivolto a tutte le scuole  che, con appositi protocolli, potranno formare i ragazzi più talentuosi ed interessati al mondo della digitalizzazione.

Il progetto sarà sostenuto dal Ministero dell’Istruzione per il quale il Comune di Castrolibero sarà partner Istituzionale ed attuatore per il tramite dell’Assessorato alla P.I. di Castrolibero affidato a Raffaella Ricchio.

L’Assessorato avrà un ruolo centrale nei rapporti tra il Ministero e Scuole, il cui obiettivo dichiarato è che dal borgo antico parta un’opportunità per tutti gli studenti Calabresi, di arricchire il proprio bagaglio formativo aprendosi verso le frontiere del futuro, fatte di competenza, conoscenza e modernità applicate alla valorizzazione e divulgazione della nostra storia di arte e cultura millenaria.

Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!