Reggio Calabria

Conferenza stampa di presentazione Giornate FAI di Primavera

Il progetto di recupero della “Filanda-Cogliandro” nasce per la tutela, la
salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio di archeologia industriale
costituito dalle storiche filande di Villa San Giovanni, con particolare
riferimento alla Filanda Cogliandro.
L’iniziativa vuole essere anche un monito indiretto rispetto ad eventuali
speculazioni edilizie a discapito della conservazione delle poche filande villesi
rimaste ed allo stesso momento può costituire un “riflettore” su tali manufatti
storici con grande valenza architettonica, culturale e turistica, da valorizzare,
finalmente, in maniera concreta e compiuta.
Immaginiamo inoltre il recupero della filiera della produzione serica a partire
dai gelseti, per passare all’allevamento del baco, alla filatura e alla tessitura.
La “Filanda Cogliandro”, realizzata nel 1896, costituiva una delle più
imponenti filande dell’ex distretto industriale di Villa San Giovanni. Qui, il ciclo
produttivo della seta iniziava nella bozzoliera e si concludeva con la tessitura
passando attraverso la filatura e la tintura. Erano presenti, a supporto, locali
con uffici e depositi.
Gravemente danneggiata in seguito al terremoto del 1908, fu ricostruita ed
ampliata e produsse seta pregiatissima, esportata in tutta Europa e oltre, fino
al1950.
Il restauro, in corso di realizzazione, interessa al momento prevalentemente
l’edificio dell’ex bozzoliera che ospita uno spazio coworking. Il progetto inoltre
prevede spazi polifunzionali, un ristorante ed un piccolo “Museo delle filande
e dell’arte serica” che si realizzerà, a breve, all’interno dell’ex locale caldaia.
L’info-point, che si affaccia sulla piazza della Chiesa di Cannitello, è già
visitabile e raccoglie al suo interno reperti e prodotti serici della tradizione
locale.

Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!