Reggio Calabria

Dal Consiglio metropolitano disco verde al Documento unico di programmazione 2024/2026

palazzo alvaro reggio calabria
Il Consiglio metropolitano di Reggio Calabria, presieduto dal sindaco Giuseppe Falcomatà, ha approvato, nella seduta odierna, il Documento unico di programmazione (DUP) per gli anni 2024-2026.
L’atto è stato introdotto in aula dal consigliere metropolitano, Giuseppe Ranuccio, delegato al Bilancio che ha evidenziato come “il Dup è un importante documento di programmazione che, in vista del Bilancio previsionale, fotografa la situazione dell’Ente, offrendoci dati molto utili in termini di programmazione economica finanziaria.
Il DUP indica chiaramente la nostra volontà di seguire precise linee strategiche ed individuare tutti i mezzi per conseguire gli obiettivi. In continuità con quanto fatto finora, puntiamo sulla promozione del settore Cultura, sulla crescita turistica, sullo sviluppo economico, sull’immagine del territorio ed inoltre sulla viabilità e sulla valorizzazione del patrimonio in generale.
Grande attenzione anche all’Istruzione e quindi alle scuole, alle palestre, allo sport, senza dimenticare la manutenzione e la messa in sicurezza del territorio, compresi i tratti fluviali.
Ancora, abbiamo inteso intervenire sul Welfare e sulla Formazione Professionale. A fronte di ciò ha aggiunto Ranuccio è opportuno segnalare che vi è stato un risparmio di circa 2 milioni di euro, grazie alla ricognizione dei mutui ed una gestione oculata delle risorse.
Per raggiungere questo risultato, abbiamo potuto fare affidamento su un bilancio in ordine, senza dimenticare anche i finanziamenti intercettati nell’ambito del Pnrr ed una buona capacità di riscossione.
Sono previste, infine ha concluso il delegato al Bilancio nuove assunzioni che consentiranno alla Città Metropolitana di poter garantire una maggiore efficienza nei servizi erogati, proseguendo sulla strada intrapresa in questi ultimi anni”.

Durante i lavori d’aula gli interventi dei consiglieri si sono indirizzati maggiormente sugli interventi nel settore Viabilità. In merito il vicesindaco Carmelo Versace ha evidenziato gli “sforzi di programmazione relativi ad un settore che ha subito, nel corso degli ultimi anni, continui tagli nei trasferimenti di risorse relativi alla manutenzione ordinaria”.

“Ciò nonostante ha aggiunto il lavoro di ascolto ed attenzione alle esigenze del territorio non è mancato, anzi continuerà con maggiore impegno”.

Il consigliere Giuseppe Marino sull’argomento ha ribadito l’importanza delle infrastrutture di collegamento con le zone interne “sempre più importanti per evitare il rischio spopolamento”.

Marino ha ricordato anche l’esempio virtuoso del piccolo Comune di Camini, guidato dal sindaco Pino Alfarano, protagonista di un progetto di integrazione migranti, avviato nel 2015 che ha realizzato dei luoghi sicuri ed un futuri a giovani rifugiati siriani.
“Una storia di accoglienza e multiculturalità che ha evidenziato Marino sarebbe bello valorizzare, raccontandola a Palazzo Alvaro”. La proposta ha raccolto il parere favorevole del sindaco Giuseppe Falcomatà.
Sono intervenuti, altresì, i consiglieri metropolitani, Antonino Minicuci, Armando Neri, Domenico Romeo, Filippo Quartuccio e Domenico Zampogna.
Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!