Reggio Calabria

Lazzaro: Ancadic “erosione costiera lungo il litorale, ripartono i lavori”

erosione lazzaro

Con riferimento agli interventi di “Difesa costiera sul tratto di litorale da Saline Joniche del Comune di Montebello Jonico a località Lazzaro del Comune di Motta San Giovanni il Dirigente del Settore 13 Difesa del Suolo e Demanio Idrico Fluviale della Città Metropolitana di Reggio Calabria, arch. Giuseppe Mezzatesta con dettagliata nota dello scorso 29 gennaio diretta all’ANCADIC, al Comune di Motta SG, alla Capitaneria di Porto di Reggio Calabria, alla Prefettura e per conoscenza al Comune di Montebello Jonico e al Sindaco Metropolitano, ci ha comunicato:” in data 18/05/2020 è stato stipulato il contratto dei lavori di che trattasi e che, a seguito di varie problematiche operative con l’impresa appaltatrice, in data 07/12/2020 il Direttore dei lavori ha disposto il formale inizio dei lavori.

L’intervento progettuale di manutenzione, oltre al ripascimento del tratto di costa eroso, riguarda la rifioritura di pannelli e barriere esistenti e più specificatamente:

Interventi zona I Lazzaro:
– intervento area (lungomare Cicerone): ripascimento e salpamento massi;
– intervento area (lungomare Ottaviano Augusto): salpamento massi e ripascimento.

Interventi zona II Saline:
– intervento area A (Molaro I Molaro II): rifioritura soffolta;
– intervento area B (Pantanello): spianamento – livellamento sabbia e salpamento massi.

Tale tipologia di intervento consente un avanzamento della linea di battigia mediante la ricostituzione della spiaggia emersa e della più consistente spiaggia sommersa, aumenta l’azione di difesa del litorale, e consenta una più immediata fruizione dell’arenile.

È necessario comunque precisare, che l’azione diretta dei benefici conseguenziali alla realizzazione delle opere di difesa del suolo in generale, è riferita principalmente alla prevenzione di fenomeni di dissesto, e, nella fattispecie, di erosione costiera, che interessano il tratto costiero. Nel caso di specie, è verosimile che tali benefici potrebbero interessare in maniera indiretta e marginale, anche le abitazioni realizzate lungo il litorale.

Per quanto riguarda il tratto di costa compreso tra il Torrente Saitta e il Torrente San Vincenzo del Comune di Motta San Giovanni, si fa presente che il suddetto tratto di costa non rientra nell’intervento di difesa costiera appaltato, e che il Comune è intervenuto tramite somma urgenza per il ripristino della condotta fognaria.

Si rende opportuno ribadire che in merito ai danni prodotti dalle mareggiate alle infrastrutture esistenti nell’area d’esame, la problematica di che trattasi non rientra tra le dirette competenze di questo Settore, m a in una più ampia programmazione che prevede in maniera più organica i necessari interventi di mitigazione del rischio di erosione costiera.

Si richiama comunque l’attenzione del Sindaco del Comune di Motta S.G., sulla necessità di porre in essere un’opportuna attività di monitoraggio dello stato dei luoghi, onde poter adottare gli eventuali provvedimenti di competenza, di natura tecnica e/o amministrativa, affinché sia garantita l’incolumità pubblica e privata.

Le nostre sollecitazioni a problematiche correnti con la risposta della Città Metropolitana a firma del Dirigente arch. Giuseppe Mezzatesta trovano concrete e immediate conferme con la nota di cui sopra. Un apprezzamento al Dirigente Arch. Giuseppe Mezzatesta per le sue concrete ed esaustive risposte come sempre ha fatto, quando è stato investito della responsabilità dell’ufficio.

Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!