Arte e cultura

Pensa Tu: in arrivo la terza edizione del Festival della Scienza

Una 4 giorni dedicata al mondo della scienza e della tecnologia al Parco Acquatico di Rende, con sale espositive e mostre per grandi e piccini.
Torna la terza edizione del “Pensa Tu” al Parco Acquatico Santa Chiara di Rende (CS) nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 marzo, oltre alle matinée del 25 e 26 marzo.
Il Festival, denominato della “Scienza e della Curiosità”, ha lo scopo di divulgare la conoscenza scientifica e le tematiche ad essa correlate, offrendo la possibilità di incontrare scienziati, youtubers, docenti universitari ed appassionati del campo.
Nel Parco che lo ospita sarà possibile assistere ad un gran numero di eventi: oltre alle conferenze infatti, sono allestite delle sale per mostre ed esposizioni a tema scientifico e tecnologico.
L’inaugurazione è prevista sabato prossimo alle ore 10:00 ed offrirà una serie di incontri con esperti ed attività coinvolgenti adatte a tutte le età. Un programma ricchissimo: il primo intervento alle 11:00 sarà dedicato agli appassionati dello spazio, con la presenza di Davide Calcagno di Argotec, prestigiosa azienda di Ingegneria Spaziale Italiana, il quale dialogherà con Alfredo Garro del Dipartimento di Ingegneria Informatica dell’Università della Calabria e Francesco Valentini, del Dipartimento di Fisica. A chiudere la serie di interventi della prima giornata, quello di Stefano Gandelli, content creator del famoso profilo Instagram divulgativo Geopop, che alle 19:00 affronterà il tema delicato della divulgazione scientifica tra fake news e complotti, offrendo una prospettiva illuminante sulla comunicazione della scienza.
Domenica 24 sarà dedicata all’Intelligenza Artificiale: il primo talk sarà a cura di Carmine Dodaro, professore associato del dipartimento di Matematica ed Informatica, vincitore prestigioso premio “Marco Somalvico” dell’Associazione italiana per l’Intelligenza Artificiale (Aiia), seguito alle 12:00 dell’intervento “Oltre l’hype” dell’Associazione Verde Binario e alle 17:00 dell’artista Alessio Ciaffi con “A.I. Art: Visioni di una tecnologia maleducata”.
Alle 15:00 un intervento dedicato alla ricostruzione dei dinosauri e degli animali preistorici con Davide Bonadonna, paleoartista italiano, ed Anna Giamborino, presidente dell’Associazione Paleontologica e Paleoartistica Italiana A.P.P.I.
Nel percorso espositivo dell’evento il pubblico potrà visitare le tante postazioni curate da esperti appartenenti al mondo della scienza, con la partecipazione di musei e realtà impegnate attivamente nella valorizzazione del territorio calabrese, tra cui il Comune di Papasidero che presenterà all’evento due calchi degli ormai iconici resti scheletrici rinvenuti nella celebre Grotta del Romito.
Non mancheranno poi le riproduzioni di imponenti creature preistoriche: all’interno del percorso, infatti sarà possibile ammirare la riproduzione a grandezza naturale di un rinoceronte lanoso e di un ittiosauro, un rettile marino preistorico.
Saranno allestite inoltre diverse mostre fotografiche fra le quali spiccano “Chi ha paura dei ragni?” di Pierluigi Rizzo e “I.A. e Io” a cura dell’Associazione Fotografica “Ladri di Luce”.
Ospiti speciali del festival Amalia Ercoli Finzi, la prima donna a laurearsi in Ingegneria Aeronautica in Italia, esperta di ingegneria aerospaziale, insieme a sua figlia Elvina Finzi, ingegnera nucleare, dirigente presso Luxottica. Il loro intervento “Sei un universo: Genere. Generazioni. Scienza”, sarà dedicato al ruolo delle ragazze e delle donne nella scienza e nelle discipline STEM e moderato da Alessia Tuselli, sociologa, ricercatrice post doc presso il Centro Studi Interdisciplinari di Genere dell’Università di Trento.
Tutti i dettagli e il programma completo sono disponibili sul sito ufficiale: www.pensatu.it. I ticket saranno disponibili presso la biglietteria fisica, oppure in modalità online.
Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!