Mar. Feb 7th, 2023

Pentateuco: copia anastatica commentario di Rashi sarà esposta martedì 13 al Castello Aragonese di Reggio

castello aragonese

Condividi

A più di due anni dall’evento “Reggio e il commentario di Rashi: una speciale tipografia reggina” tenutosi nel febbraio 2020, la copia anastatica del Commentario di Rashi (il primo stampato con data certa dal tipografo Avraham Ben Garton nel 1475 a Reggio Calabria), unica autorizzata dalla Biblioteca Palatina di Parma (Complesso Monumentale della Pilotta) in cui si trova l’originale, sarà di nuovo esposta al Castello Aragonese di Reggio Calabria il prossimo martedì 13 dicembre. Lo rende noto Klaus Davi che ringrazia il sindaco facente funzione di Reggio Paolo Brunetti e l’assessore comunale al Bilancio Irene Calabrò che, in occasione del convegno aperto al pubblico “Reggio Calabria, culla della stampa ebraica. 1475, il Commentario di Rashi al Pentateuco”, hanno riallestito la Mostra dedicata al rabbino francese Rashi, ovvero Rabbi Shlomo Yitzhaqi, il più grande commentatore della Torah e del Talmud del Medioevo vissuto tra il 1040 e il 1105.

Non sarà però consentito né fotografare né riprendere la copia anastatica del Commentario, come disposto dalle autorità del Museo parmense.

Il convegno promosso da Regione Calabria “Reggio Calabria, culla della stampa ebraica. 1475, il Commentario di Rashi al Pentateuco”, in programma dalle ore 9 all’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria e che precederà la visita alla mostra su Rashi, è patrocinato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane-UCEI e dalla Comunità Ebraica di Napoli. Vi parteciperanno, oltre ad autorità istituzionali come il presidente della Calabria Roberto Occhiuto e il sindaco f.f. di Reggio Paolo Brunetti, anche i vertici dell’ebraismo italiano tra cui Riccardo Di Segni (Rabbino Capo Comunità Ebraica di Roma), Giulio Disegni (Vicepresidente Unione delle Comunità Ebraiche Italiane), Roque Pugliese (Referente per la Calabria della Comunità Ebraica di Napoli), Anna Golotta (Presidente Associazione Italia-Israele di Reggio Calabria), Amedeo Spagnoletto (Direttore Fondazione Meis-Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano), Cesare Moscati (Rabbino Capo Comunità Ebraica di Napoli).

 

 

 

 

 

× Vuoi inviare la tua notizia?