Lun. Mar 8th, 2021

Polistena: Michele Tripodi scrive una lettera aperta al commissario prefettizio Umberto Pio Campini

michele tripodi

Condividi

michele tripodi

Gentile Commissario,

l’occasione è gradita per porgerLe il più cordiale benvenuto a Polistena e rivolgerLe gli auguri nel lavoro che si appresta ad iniziare e vedrà la Sua persona impegnata ad accompagnare la macchina comunale fino alla prossima tornata elettorale.

Fortunatamente la situazione del Comune di Polistena grazie al lavoro straordinario, lungo e ininterrotto al servizio della città compiuto negli ultimi dieci anni Le consentirà di poter amministrare gli adempimenti correnti in modo abbastanza tranquillo.

Con una cassa di 5 milioni di Euro la stabilità economica e finanziaria dell’ente è garantita.

I servizi, a partire da quelli interni agli uffici comunali, come pure quelli esterni vengono assicurati attraverso l’impiego totale dei dipendenti. La nettezza urbana, le manutenzioni, la gestione del verde pubblico, l’ufficio acquedotto, sono internalizzati ovvero vengono assicurati senza ricorrere a ditte private anche grazie alla stabilizzazione degli ex lavoratori LSU-LPU a 20 ore settimanali che per tali ragioni potrebbero ricevere a partire dal bilancio 2021 un incremento orario. Gli impianti sportivi sono efficienti grazie alla collaborazione di associazioni sportive convenzionate col Comune.

Nonostante le frequenti emergenze in tema di rifiuti, a Polistena è attiva con successo la raccolta differenziata spinta porta a porta che ha raggiunto percentuali tra il 35% e il 40%.

Tantissime sono le opere pubbliche in programma rinvenibili nel Piano Triennale delle OO.PP, gran parte delle quali già avviate ed in corso di esecuzione.

Sono visibili diversi cantieri aperti con lavori in fase di esecuzione, primo fra tutti la ristrutturazione di palazzo Sigillò che dovrà diventare Casa della Cultura, la manutenzione delle strade comunali attraverso nuovo asfalto e messa in sicurezza della viabilità, la ristrutturazione della scuola Villa Macrì, la ristrutturazione della scuola Belà, la ristrutturazione della scuola Villa, l’adeguamento del manto di copertura dell’Auditorium Comunale, la realizzazione di altre opere civili come la fognatura di Via Ilaria Alpi ed il pozzo per la captazione idrica in C/da Grecà, la realizzazione di 400 loculi cimiteriali di imminente esecuzione per un investimento complessivo in corso di circa 6 milioni di euro.

A ciò si aggiungono importanti opere già finanziate come la ristrutturazione del palazzo Comunale sede strategica del COC, i progetti di rigenerazione urbana che riguardano Villa Italia e Piazzetta Valarioti, la riqualificazione di piazzetta di via Turati con nuova viabilità, l’asfalto di nuove strade comunali (c/da S.Maria La Vecchia, Villa, Giorgio Gaber, Via Pasolini, via Morani) per un ammontare di finanziamento complessivo di oltre 4 milioni di euro.

Da sottolineare vi è anche l’eccellente gestione della farmacia comunale che ha prodotto a chiusura di bilancio 2019 un fatturato di oltre 1 milione di euro con distribuzione degli utili, destinati al pagamento della retta per la refezione scolastica alle famiglie meno abbienti (6.000 euro) ed all’acquisto di giochini per i bambini da installare nei parchi (14.000 Euro).

In tema di servizi sociali è stato rilanciato il Distretto Socio-Sanitario di cui Polistena è comune capofila attraverso l’assunzione di assistenti sociali e grazie all’avvio di servizi alla persona come l’assistenza agli anziani ed ai diversamente abili che auguriamo possa continuare in tutto il territorio del Distretto attraverso le nuove progettazioni in fase di approvazione.

La costruzione della Città della Cultura è un altro dei temi strategici che ha caratterizzato il nostro impegno istituzionale al servizio di Polistena. Oltretutto nel Piano Strutturale Comunale adottato definitivamente lo scorso anno ed ora in Regione per l’esame finale, la Cultura rappresenta un’idea-forza per lo sviluppo economico e la creazione di posti di lavoro in particolare per i giovani.

Puntiamo con il nuovo strumento urbanistico ad incrementare la popolazione residente puntando su nuove politiche insediati e di miglioramento della qualità della vita. Abbiamo una Residenza Teatrale finanziata dal Ministero per i Beni Culturali che opera da anni a Polistena presso l’Auditorium Comunale e che abbiamo sostenuto come prezioso strumento di svolta anche delle mentalità.

Con la Stagione dell’Antimafia, percorso mantenuto nel tempo, abbiamo sempre veicolato il messaggio che la ndrangheta può essere sconfitta attraverso un mutamento delle condizioni culturali e sociali di una terra spesso sfortunata come la Calabria, tenendo lontano nei fatti e sempre gli appetiti criminali dal Comune.

Infine, sino ad oggi si è lavorato molto per supportare l’ASP e l’ospedale spoke nelle sue infinite problematiche a cominciare dalla gestione della fase pandemica in corso, attraverso iniziative come la somministrazione di tamponi rapidi gratuiti alla popolazione e l’assistenza ai nuclei familiari colpiti attraverso il Gruppo comunale di volontari di Protezione Civile.

Durante la fase acuta della pandemia a partire dal marzo 2020 abbiamo lanciato una campagna di raccolta fondi denominata SOSTENIAMOCI raccogliendo una somma di oltre 100.000 euro da destinare all’acquisto di materiale di consumo da consegnare all’ospedale, gran parte della quale cui è stata spesa.

Per noi la lotta al Covid, l’affermazione del diritto alla salute e la difesa della sanità pubblica costituiscono valori costituzionali da tutelare anche mediante l’impegno delle istituzioni locali come avvenuto nella costruzione della pista dell’elisoccorso (gestita dal Comune) a supporto dell’ospedale per un investimento di 530.000 euro.

Siamo certi che tutto questo enorme lavoro, che ho solo esposto a grandi linee, svolto esclusivamente per i cittadini, non solo non andrà disperso ma grazie alla Sua esperienza ed alla Sua lungimiranza sarà tutelato nell’interesse dei cittadini.

Avremo piacere di incontrarLa ed assicuriamo sin d’ora la massima collaborazione nella gestione di questa fase di transizione, speriamo breve, che si concluderà restituendo al popolo di Polistena la rappresentanza democratica che merita. Buon lavoro e avanti Polistena!

Dott. Michele Tripodi

Già Sindaco di Polistena dal 2010 al 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Vuoi inviare la tua notizia?