Politica

Prevenzione, sensibilizzazione ed informazione: il contrasto alla violenza di genere

La determinazione di Noi Moderati Donne

Nel territorio di Cosenza, l’associazione Noi Moderati Donne ha abbracciato con entusiasmo e determinazione l’iniziativa di divulgare la Direttiva per il superamento della violenza contro le donne.
Questa direttiva, promossa dalla Legge n.168/2023 del Ministero della Funzione Pubblica, mira ad affrontare il problema della violenza sulle donne e della violenza domestica attraverso azioni continue di informazione e sensibilizzazione. L’obiettivo è sviluppare la capacità di prevenire, riconoscere e rimuovere qualsiasi forma di discriminazione, molestia o violenza all’interno del contesto lavorativo.
Il fenomeno della violenza contro le donne è un problema sempre più diffuso, suscitando un grande allarme sociale. Di fronte a questa realtà, è fondamentale mettere in campo azioni strategiche che possano incidere positivamente sull’ambiente organizzativo del lavoro pubblico. La Legge n.168/2023 attribuisce alle Pubbliche Amministrazioni il compito di garantire un ambiente di lavoro basato sul benessere organizzativo, mentre allo stesso tempo devono individuare, contrastare ed eliminare ogni forma di violenza morale o psicologica al proprio interno.
Per realizzare l’obiettivo di contrastare la violenza di genere, sono previste diverse azioni nell’ambito della Legge n.168/2023. Una di queste prevede l’adozione e l’attuazione di Codici etici e di condotta, al fine di garantire il rispetto delle pari opportunità. Un ruolo fondamentale è svolto dai CUG (Comitati Unici di Garanzia), incaricati di ricevere e segnalare episodi di violenza contro le donne. Inoltre, è primaria l’importanza della divulgazione di materiale informativo per sensibilizzare i lavoratori della Pubblica Amministrazione sull’emergenza dei fenomeni di violenza di genere. È prevista anche la realizzazione di iniziative formative per i dipendenti, la creazione di Sportelli di ascolto ed il monitoraggio delle situazioni di violenza e molestie, nonché informazioni sui centri antiviolenza presenti nel territorio.
Noi Moderati Donne si sta muovendo per far sentire la propria voce, entrando nelle Pubbliche Amministrazioni e chiedendo se stanno conformandosi alla Direttiva Ministeriale e se stanno attuando ciò che prevede la Legge n.168/2023. Finora, le proposte sono state presentate ai Comuni di Cetraro, con la presenza di Lorena Matta, consigliere comunale e coordinatrice di Noi Moderati Donne, e a Castrovillari, con la partecipazione di Federica Cama, Commissario cittadino di Noi Moderati Donne. L’iniziativa verrà portata avanti in tutti i Comuni della provincia e della Regione, persino nelle scuole, nelle Asp e in tutti gli Enti della Pubblica Amministrazione. La violenza di genere rappresenta infatti un problema sociale e culturale di grande rilevanza, che richiede un’educazione alla parità di genere, al rispetto reciproco e al rifiuto di ogni forma di violenza. Un cambiamento radicale richiede una strategia a lungo termine.
Noi Moderati Donne si impegna infine a non mollare nella sua lotta contro la violenza di genere.
La coordinatrice, Debora Bianca Lara Pellegrini, afferma con convinzione che è necessario continuare a fare pressione sulle Pubbliche Amministrazioni e a promuovere una corretta implementazione della Legge n.168/2023. Solo attraverso un impegno costante e una mobilitazione diffusa si potrà ottenere un cambiamento reale e concreto nella società.
Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!