Reggio Calabria

2023 da incorniciare per “Lo Stretto che balla”

Il viaggio delle danze tradizionali del centro-sud Italia Lo Stretto che Balla” dichiara il presidente di Incontriamoci Sempre Pino Strati “è il laboratorio più importante della Calabria, grazie ad Agata Scopelliti, professionista Nazionale e profonda conoscitrice degli stili popolari delle danze di tutta l’Italia ed anche di molti paesi Europei. Oltre la capacità di far apprendere i movimenti giusti del corpo, ha una grande conoscenza della storia popolare delle danze, sia sotto il profilo antropologico che della cultura, un mondo tramandato nel tempo a livello orale, soprattutto nella vita contadina, fatta di fatica e privazione.”

Le danze e le feste contadine sono materia di grande conoscenza per la Direttrice del laboratorio che, nel 2024, entra nel suo tredicesimo anno di attività, tra il corso tarantelle del Sud e le danze tradizionali del centro sud Italia.

“Oltre la normale attività di laboratorio del giovedì” prosegue Strati “da anni, la direttrice Agata Scopelliti è collegata al gruppo Nazionale delle danze tradizionali ed organizza degli stage periodici di apprendimento delle tecniche delle danze di tante realtà di regioni, come la Puglia, la Campania, la Sicilia, la Basilicata, il Lazio, l’Abruzzo e tante altre.

L’appuntamento è per l’11 gennaio 2024, con la riapertura di nuove iscrizioni.

“Questi momenti” conclude Strati “grazie ad Agata, rappresentano un sano momento di aggregazione e socialità, ed in questo particolare momento è importante stare insieme in gruppo ed in convivialità”

Pulsante per tornare all'inizio
× Invia la tua notizia!